Salute dei denti e alimentazione

0
1486

Un dente gravemente danneggiato può autoripararsi?

Sembrerebbe proprio di sì, stando all’articolo Teeth needing root canals can heal with diet alone (Denti che richiedono una devitalizzazione possono guarire con la sola dieta) sul sito The healthy home economist.

La soluzione, descritta nel libro Cure tooth decay di Ramiel Nagel e raccomandata sin dal 1930 dal dentista Weston A. è semplice ed economica in quanto basata sulla dieta. Una testimonianza di guarigione viene raccontata in dettaglio sempre sullo stesso sito http://www.curetoothdecay.com/.

La base del metodo consiste in una razione quotidiana di olio di fegato di merluzzo e burro chiarificato, brodo di ossa (di animali allevati ad erba o di pesce pescato) abbinata ad una dieta priva di zuccheri raffinati, cereali e legumi, ma ricca di verdure e frutta associate a carne (tipo grass fed) o pesce selvatico. Il burro chiarificato è un tipico alimento indiano che contiene solo i grassi salutari del burro mentre è privo di lattosio e di caseina.

L’olio di fegato di merluzzo è una fonte naturale, e dunque facilmente assorbibile, di vitamina D, A, K, E, omega 3, acido linoleico coniugato e iodio. In sintesi l’alimentazione migliore per la salute dei denti sarebbe molto simile a quella ideata da Loren Cordain, nutrizionista dell’Università del Colorado, la molto discussa e controversa Paleodieta, e a quella consigliata da Andriano Panzironi nel suo libro Vivere 120 anni, un best seller che ha superato le 100.000 copie vendute.

Si raccomanda, in ogni caso, di seguire i consigli del dentista e sottoporsi a controlli periodici sullo stato di salute del cavo orale.