Gli amici degli Aristogatti a cura di Barbara e Cristina Civinini*

0
131
A novembre il VII congresso – Fonte: Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute
A novembre il VII congresso – Fonte: Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute

PET E SALUTE: LA RICERCA FEDERANZIANI

Avere un animale domestico contribuisce a mantenere in movimento gli anziani e quindi li aiuta a mantenere una buona  salute fisica. Infatti, oltre l’89% porta fuori il cane e l’80% lo fa ogni giorno. Prendersi cura del pet, inoltre, incide positivamente anche sulla salute psichica, perché costituisce un ottimo stimolo mentale.

Logo Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute – Fonte: Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute
Logo Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute – Fonte: Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute

A queste conclusioni è arrivata una ricerca fatta da Senior Italia FederAnziani – la Federazione della terza età, che riunisce numerose associazioni per un totale di 3.700 Centri Sociali per Anziani (CSA) su tutto il territorio nazionale e oltre 3,8 milioni di persone aderenti – e Mars Inc, azienda leader nel settore del petcare, presente in più di 80 paesi, su un campione di 1670  over 65 possessori e non di un animale. Per il 70% degli intervistati gli animali che vivono con loro sono “membri della famiglia a tutti gli effetti”. 7 anziani su 10 che invece non vivono con un cane o un gatto sono convinti che la propria vita “potrebbe migliorare grazie alla loro compagnia”. La criticità principale che emerge è la difficoltà dell’anziano a coniugare le proprie esigenze con quelle dell’animale, soprattutto quando vive da solo e in condizioni socioeconomiche disagiate. Gli anziani quindi spesso rinuncerebbero a un beneficio fisico e mentale perché la compagnia di un amico a quattro zampe rappresenta un lusso che non si possono permettere.

La Rete di Federanziani Senior Italia – Fonte: Federanziani
La Rete di Federanziani Senior Italia – Fonte: Federanziani

Federanziani ha stimato che incentivando le adozioni tra i senior ci sarebbero fino a 4 miliardi di euro l’anno di minori costi per curare diabete, depressione e malattie cardiocircolatorie. Alla fine di novembre la Federazione farà il punto sulla salute della terza età nel VII Congresso Nazionale della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, organismo nazionale che riunisce medici e pazienti allo scopo non solo di individuare le criticità del Servizio Sanitario Nazionale ma anche di promuovere soluzioni concrete e proposte utili per un Sistema Sanitario a misura della terza età.

Copertina del volume – Fonte: Salani editore
Copertina del volume – Fonte: Salani editore

ARRIVA IN LIBRERIA UNA GUIDA PRATICA PER GATTOFILI E NON

Lo sapevate che bastano un po’ di leccatine di fondi di caffè, oppure di pomata per la psoriasi a base di calcipotriolo, a creare gravissimi problemi al vostro gatto? A fare il punto della situazione ha pensato Oscar Grazioli, veterinario e scrittore di Reggio Emilia, scrivendo una guida alla portata di tutti edita dall’antica Salani:I NO che aiutano i nostri animali (13,90 euro, 208 pp.). Il manuale semiserio è stato suggerito all’autore dai problemi domestici del suo gatto, Squit, affetto da misteriosi tremori, fino a quando, grazie all’uso di una telecamera, il veterinario ha capito che i problemi erano dovuti ad una cattiva abitudine, quella di ripulire sistematicamente le tazzine di caffè lasciate sul lavabo. Infatti, gli effetti eccitanti delle teofilline contenute nella bevanda, nell’animale si moltiplicano provocando proprio il disturbo da cui era affetto Squit. Scorrendo le pagine del volume si scopre che la casa può essere piena d’insidie per i nostri amici a quattro zampe, che spinti dalla curiosità immancabilmente finiscono per cacciarsi nei guai in cucina, come sul balcone o in giardino.Le nostre case sono piene di luoghi pericolosi per loro, come lavatrici, frigoriferi, balconi, garage, cantine. Basti pensare alle nostre cucine: magari sapevate già che il cioccolato è tossico per i cani, ma quanti di voi sapevano che per i gatti le cipolle sono velenose? Anche i nostri medicinali più comuni, come una banale aspirina (acido acetilsalicilico) possono rivelarsi letali. Spesso, spiega il volume, sono proprio le nostre cattive abitudini a metterli in pericolo. Ed è a proprio a queste cattive abitudini che bisogna dire no.

 Il Panda lancia un grido d’allarme – Fonte WWF Italia

Il Panda lancia un grido d’allarme – Fonte WWF Italia

IL WWF DICE NO ALL’APERTURA ANTICIPATA DELLA CACCIA

14 Regioni hanno deliberato l’avvio anticipato della stagione di caccia nei primi giorni di settembre rispetto a quanto stabilito dalla legge (terza domenica di settembre), prolungando così la già lunghissima stagione venatoria (più di 4 mesi). Erano diversi anni che non si assisteva a una violazione generalizzata delle norme che tutelano la fauna e che regolano l’attività venatoria. A lanciare l’accorato grido d’allarme è il WWF che spiega come l’apertura anticipata non incrementi soltanto il numero di animali uccisi, ma arrechi anche un grave disturbo a tante specie che in questo periodo sono in fasi molto delicate della loro vita. Per di più i provvedimenti che regolano la prossima stagione venatoria in molte regioni sono pessimi e gli avvocati del WWF, da soli o con i colleghi di altre associazioni, hanno dovuto avviare molti ricorsi ai TAR, chiedendo l’annullamento degli atti delle Regioni che non rispettano le norme a tutela della biodiversità e della fauna selvatica.

Approvata la preapertura della stagione venatoria in 14 Regioni – Fonte WWF Italia
Approvata la preapertura della stagione venatoria in 14 Regioni – Fonte WWF Italia

In questi ricorsi gli avvocati del Panda hanno denunciato le numerose e gravi violazioni, in particolare della Direttiva europea sulla conservazione degli uccelli selvatici che vieta l’esercizio venatorio durante il ritorno al luogo di nidificazione e durante le fasi della riproduzione e della dipendenza dei piccoli. Si tratta di un quadro desolante – afferma Dante Caserta, vicepresidente del WWF Italia – rispetto al quale dobbiamo ancora una volta registrare che troppi amministratori regionali vogliono semplicemente accontentare la parte più retrograda del mondo venatorio, dimenticando che la fauna è un bene di tutti e che ci sono decine di sentenze della Corte Costituzionale che l’hanno riconosciuto quale parte integrante del ‘valore ambiente’, da considerare bene unitario, valore trasversale e primario, diritto fondamentale e inviolabile della persona e patrimonio della comunità per cui è dovere dello Stato e delle Regioni garantirne la protezione.

Locandina del film – Fonte: Adler Entertainment
Locandina del film – Fonte: Adler Entertainment

ZANNA BIANCA UNA STORIA D’AMORE E DI RISCATTO

Arriva anche in Italia la prima versione animata di Zanna Bianca. Il cartoon, ispirato al capolavoro di Jack London, pubblicato per la prima volta a puntate nel 1906 e poi tradotto in oltre 90 lingue, è firmato dal premio Oscar Alexandre Espigares Mr. Hublok. La pellicola è stata girata dal punto di vista del lupo più famoso del cinema, cresciuto nelle terre ostili del Grande Nord, con inquadrature generose dei vasti spazi aperti e molti fuori campo. Volevo rimanere fedele a Zanna Bianca e imporlo come l’eroe della storia – spiega nelle note di produzione il regista – mettendo in risalto la sua natura biologica di lupo con un quarto di sangue di cane. Zanna Bianca coraggioso e fiero, viene sottratto alla tribù di Castoro Grigio, che l’ha cresciuto, dall’avidità dell’uomo bianco, ma una coppia di uomini buoni lo salverà dal suo triste destino e con il loro amore gli insegneranno a dominare il suo istinto selvaggio e a diventare il loro migliore amico.

Una scena del cartoon – Fonte: Adler Entertainment
Una scena del cartoon – Fonte: Adler Entertainment

Dunque, una storia di redenzione descritta dal punto di vista dei cani e soprattutto sulla straordinaria forza dell’amore che li lega indissolubilmente alla nostra specie. L’anteprima italiana del film sarà ospitata domenica 30 settembre nel Teatro 1 di Cinecittà World. La pellicola arriverà in sala l’11 ottobre.

 

* ENPA Santa Marinella

 Colonia felina del castello di Santa Severa

https://gliaristogatti.wordpress.com/

FB Gli Aristogatti di Santa Severa

santamarinella@enpa.org