Giampaolo De Caro, l’invincibile driver di Ladispoli

0
1145

Il rapporto tra Ladispoli e l’ippica è sempre stato particolare.

Eppure, questa città ha un vero campione, un driver capace di ottenere successi lungo tutta la penisola, spinto dalla sua grande passione per l’allevamento dei cavalli. Parliamo di Giampaolo De Caro che dal 1992 ha creato una scuderia in grado di cogliere vittorie ovunque, una equipe nata nello storico ippodromo di Tor di Valle, dove fu girato anche il celeberrimo film Febbre da cavallo, ora operativa a Capannelle.  De Caro conduce dal 2005, ha vinto più di 100 corse in tutta Italia, vanta il record di essere arrivato primo in moltissimi ippodromi, il suo nome è famoso sulle piste di Taranto, Napoli, Roma, Milano, Follonica, Civitanova Marche, Cesena, Montecatini, Ravenna, Pescara e Montegiorgio. Poche settimane fa ha centrato l’ennesimo trofeo, laureandosi Campione del Lazio a Capannelle con il cavallo Smart La Sol, a breve a Taranto parteciperà alle gare finali per conquistare il titolo di Campione d’Italia. Tra un allenamento e l’altro, ha anche vinto ad agosto il trofeo “Il Priore” guidando il sulky col cavallo Uftedmar. La scuderia si chiama Mister Enrich, in omaggio al simbolo degli Irriducibili della Lazio, squadra di cui è acceso tifoso. Un campione vero, valido allenatore di puledri, un driver che concorre a tenere alto il nome dello sport di Ladispoli. C’è un aneddoto simpatico che dipinge un po’ il personaggio Giampaolo De Caro. Da ragazzo giocava al calcio, con alterne fortune, più volte gli amici gli dissero: “Perché non lasci il pallone e ti dai all’ippica?”. Lo ha fatto ed è diventato un campione vero. E spesso sfida nomi importanti dello sport che si cimentano nell’ippica come Boniek ex campione della Juventus e Thomas Manfredini di Sassuolo ed Atalanta.