I PIEDI: PORTALI DI EMOZIONI

0
173
piedi

Massaggiare i piedi dorsalmente e lateralmente permette alle persone di riconoscere e liberare emozioni e sentimenti negativi che spesso sono di impedimento al compiersi del proprio destino in modo che l’idea, l’intenzione diventi azione. Massaggiare la pianta dei piedi aiuta a risanare organi e visceri che essendo essi stessi sede di emozioni e qualità animiche potrebbero essere bloccati nel loro giusto funzionamento per paure non risolte, mancanza di coraggio, traumi da dispiaceri, rifiuto della propria quotidianità.

LE EMOZIONI SONO UNA DELLE PRIME CAUSE DI SQUILIBRI INTERNI E DI MALATTIA NEL CORPO.
Oltre ai punti riflessi di tipo fisico, sul piede, troviamo la rappresentazione anche di quegli aspetti emozionali che secondo la Medicina Tradizionale Cinese sono collegati alle 5 Logge energetiche.
Le cinque emozioni principali sono:
PAURA
RABBIA
GIOIA
PREOCCUPAZIONE
TRISTEZZA
In condizioni normali le emozioni non causano nessun tipo di problema, vengono vissute, affrontate e metabolizzate della nostra mente e dal nostro corpo senza nessuna conseguenza. Quando invece superano i “limiti” della persona possono causare problemi e debolezza organica.

La gravità del problema non dipende dall’emozione stessa, ma dal livello della sua intensità e dal prolungamento dell’emozione, che procura uno squilibrio delle energie vitali e rende l’organo associato più vulnerabile.

Una volta che lo squilibrio è in atto vengono compromesse le funzionalità organiche. Per tornare alla situazione di equilibrio, una volta cessata l’influenza dell’emozione dannosa, occorre intervenire dal punto di vista fisico per stimolare i meccanismi di auto guarigione.

La riflessologia plantare permette, attraverso il trattamento degli organi, dei visceri e degli altri elementi delle logge energetiche associate, di trovare un equilibrio delle emozioni per uno stato di benessere.

1. LA PAURA
L’organo associato a questa emozione è il RENE. È infatti questo l’organo più compromesso quando la paura diventa cronica e non normalmente adattativa.

2. LA RABBIA
Quando si parla di questa emozione non si può non pensare al FEGATO. Il detto “rodersi il fegato dalla rabbia” non è solo un modo di dire ma ci indica proprio il collegamento che questa emozione ha con uno degli organi più importanti del nostro corpo. Quando la rabbia prende il sopravvento conduce a compromissione della funzionalità epatica.

3. LA GIOIA
Strano a dirsi ma anche l’emozione della gioia può danneggiarci. Se non è in equilibrio, infatti, diventa eccesso di emozioni che portano ad un affaticamento del CUORE “l’Imperatore degli organi interni”.
4. LA PREOCCUPAZIONE
Quando ci PRE-occupiamo stiamo già innescando un meccanismo di squilibrio nel nostro corpo. Quel pensare PRIMA del tempo, PRIMA del necessario in modo negativo ci porta a sovraccaricare la nostra MILZA ed il nostro PANCREAS (che per la MTC sono un unico organo). I pensieri ossessivi entrano allora nel nostro vivere quotidiano e non ci lasciano liberi di vivere con tranquillità gli accadimenti.

5. LA TRISTEZZA
Il respiro ci permette di attuare uno scambio con il mondo esterno, mettendo in contatto il nostro io con l’ambiente e gli altri. Quando si rimane bloccati e chiusi in se stessi si perde questa funzione di scambio ed il POLMONE che regola questo movimento energetico sarà in squilibrio.

Ti va di sapere cosa dicono di te i tuoi piedi?
Contattaci per un trattamento Zoku Shin Do di riequilibrio. Rimarrai sorpreso del benessere che ne seguirà.

Benessere
Osteopatia viscerale – Shiatsu – MTC – Kiniesologia Applicata
Per appuntamento: Cell. 349.0502127 – 349.6647914