Teatri di Pietra, al via alla ventesima edizione della rassegna 

0
93

Anfiteatro romano di Sutri

E’ ripartito il tour dei Teatri di Pietra 2022, la rassegna che unisce teatro, musica e danza portando, tra giugno e settembre, lo spettacolo dal vivo in siti archeologici e monumentali di sei regioni italiane (Lazio, Toscana, Basilicata, Campania, Sicilia, Liguria).

Teatri di Pietra

A Sutri, l’edizione numero XX partirà l’8 luglio e proseguirà, tra anteprime nazionali e spettacoli inediti, fino al 5 agosto. Quasi un mese all’insegna della cultura in un cartellone in cui, come  spiega il Maestro Aurelio Gatti, coordinatore delle Rete – “trovano spazio le opere di Aristofane, Euripide, Plauto, Virgilio, ma anche di Giordano Bruno, Shakespeare, Verga, Pasolini e Gesualdo Bufalino; ciascuno contribuisce alla costruzione di un unico racconto che, attraverso le vicende di Enea, Didone, Medea o Persefone esplora, con i linguaggi della danza, del teatro e della musica il nostro presente e racconta con lucidità l’uomo contemporaneo. Il nostro teatro nasce in primo luogo per offrire un’occasione in più di vivere il paesaggio e la storia attraverso i siti monumentali, ma soprattutto per fare del teatro antico (o dei luoghi dove si fa il teatro) lo spazio dell’incontro tra artisti e spettatori e della comunità che, nell’esperienza dello spettacolo dal vivo, si rinnova ogni volta.”

La manifestazione, con la direzione artistica del Maestro Aurelio Gatti,  è a cura di Pentagono Produzioni, in collaborazione con il Comune di Sutri, il patrocinio del Ministero della Cultura Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale, la Regione Lazio, la Rete nazionale dei Teatri di Pietra e la Fondazione Carivit.

La prestigiosa iniziativa, come sempre, sarà ospitata nello straordinario anfiteatro romano di Sutri, con l’obiettivo di valorizzare i teatri antichi ed i siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo, in un progetto sinergico tra più soggetti che danno vita a performance di elevato spessore tra danza, musica e teatro che si fondono con l’archeologia ed il paesaggio. Ad aprire la rassegna sarà, l’8 luglio alle 21, “PPP Presente Passato Pasolini”, di Mda – Mimo Danza Alternativa, dal Carteggio e Pilade di P.P.Pasolini. Regia e coreografia Aurelio Gatti Il giorno seguente, sabato 9 luglio, sarà la volta di “Versus Dante”, spettacolo già realizzato per gli Istituti Italiani di Cultura di Barcelona, Beograd, Budapest, Madrid.