Virus, batteri e stanchezza: KO con Ravintsara

0
2870

Un olio essenziale antivirale, antibatterico, espettorante che rinforza il sistema immunitario e regala tono ed energia

Monique Bert – Naturopata

“La paura del coronavirus è oramai dilagante a livello mondiale. Rafforzare l’immunità, è la sola cosa che possiamo certamente fare sempre tutti, almeno avremo combattuto e non disperso energie in crisi ansiose o fobie”.

“RAFFORZIAMO L’IMMUNITÀ” è questo dunque il concetto chiave tante volte ribadito e sostenuto con ferma convinzione dalla ‘nostra’ naturopata Monica Bertoletti, Naturalmente sani, alias Monique Bert, creatrice del gruppo Fb Medicina evolutiva, Naturopatia e Detox e coautrice di Tiroide Approccio Evolutivo, gruppo Fb del dr Andrea Luchi.

RAVINTSARA: UNA POTENZA DELLA NATURA

“Possiamo fare molto per mantenere in salute il nostro sistema immunitario, lo abbiamo visto nelle settimane scorse. – spiega la naturopata – Tra tante cose, ad esempio posiamo acquistare un olio essenziale poco conosciuto come Ravintsara, con proprietà straordinarie e particolarmente efficace. Viene ricavato da un albero della famiglia delle Lauracee, che cresce in Madagascar, Ravintasara, ed è uno dei migliori antivirali e antibatterici che io conosca. Cinnamomum camphora, à chemio tipo cineolo, è quello giusto. Contiene pochissima canfora, il cineolo praticamente zero.

Il suo albero, la canfora, è molto robusto, pensate che è stato uno dei primissimi alberi a ricrescere dopo Hiroshima.

PROPRIETÀ

Antivirale

Attivo ed efficace nel combattere diversi tipi di virus tra cui EBV e l’Herpes simplex e zoster.Contro raffreddori e influenze è uno sterminatore senza pari.

 Antibatterico

Particolarmente efficace per le infezioni di tipo batterico che possono riguardare bronchi, gola, orecchie. Purifica l’aria: in prevenzione 1 goccia per metro quadro, nel brucia essenze.

 Espettorante e antinfiammatorio

Favorisce l’espulsione del muco, lo fluidifica ed elimina, ha effetto antinfiammatorio sulle mucose irritate, anche in caso di allergie.

Perfetto per bronchiti, raffreddori e sinusiti.

 Rafforza il sistema immunitario

Aumenta la sintesi dei globuli bianchi.

 Regala tono ed energia

Durante il periodo invernale previene le epidemie di influenza e le virosi di tutti i tipi. Secondo Cayce è il più potente disinfiammante che ci sia e porta molta luce.

USO

7 gocce sulla pianta del piede o sul torace, almeno due volte al dì, mattino e sera, in difesa delle aggressioni virali, in olio vettore. Non usatelo a spanne, 7/10 giorni, a cicli.

É molto ben tollerato e non irrita la pelle, alcuna tossicità.

Se assumete farmaci chiedete al vostro medico: può avere interazioni farmacologiche dopo alcuni giorni d’uso.

Non usare:

  • nelle donne in gravidanza o che allattano,
  • nei bambini di età inferiore ai 7 anni, nei soggetti allergici a uno dei componenti,
  • nei soggetti asmatici durante il primo utilizzo senza il parere di un allergologo,
  • nei soggetti epilettici o
  • nei bambini che hanno sofferto di convulsioni ipertermiche.

NOTE DI ERBOLOGIA

É un tonico spettacolare per tutte le problematiche dei nervi e i dolori delle névralgie, anche quando accompagnano le malattie virali.

Aiuta a vincere lo scoraggiamento nelle lunghe malattie.

LA NATUROPATA CONSIGLIA

Per alleviare angosce, inquietudine, nevralgie massaggio plantare con ravintsara, lavanda vera e limone, al 3%, in oleolito d’iperico misto arachidi.

Con Melissa e Arancio amaro facilita il sonno, 3 gocce ciascuno, sui polsi.

Con Timo e Rosmarino aumenta il potere antivirale, 5 gocce ciascuno, sui piedi.

Con Geranio e Rosa Damasco o Centifolia, induce desiderio erotico, una goccia ciascuno sul plesso solare.

Queste essenze – conclude Monica Bertoletti – vanno sempre mescolate con un olio vettore, utilizzando un contenitore di vetro oppure di ceramica. 1%  di olio essenziale equivale ad 1ml di oe – circa 20 gocce- per 100 ml di olio vettore”.