Via paura, rabbia e dolore con gli olii essenziali

0
1549

Via paura, rabbia e dolore con gli olii essenziali

Monique Bert – Naturopata

Le emozioni ed i sentimenti non espressi in modo adeguato, ma soffocati in quanto considerati inaccettabili, hanno la capacità di rendere la nostra vita e quella delle persone che ci sono accanto un vero inferno. Sono un’energia potente che, bloccata, può trasformarsi in un’arma contro noi stessi, contro il nostro equilibrio psichico, la nostra evoluzione e persino contro il nostro corpo.

Rabbia, dolore e paura sono le emozioni che più tendiamo a reprimere. “La rabbia, in particolare, è il nostro propellente personale. – afferma la naturopata Monica Bertoletti, (www.food4care.it), alias Monique Bert, nel gruppo Medicina Evolutiva, Naturopatia e Dentosofia e coautrice Tiroide Approccio Evolutivo, gruppo fb creato dal dr Andrea Luchi – Ci sta dicendo, a volte urlando, che qualcosa deve essere cambiato nella nostra vita.

Se la neghiamo o la costringiamo dentro il nostro corpo, diventa pericolosa.  Al contrario, se la riconosciamo e l’ascoltiamo, rappresenta una servizievole alleata che definisce al meglio i nostri confini e desideri.

Una risorsa preziosa per gestire ed indirizzare nel modo migliore i sentimenti di rabbia, paura e dolore, è l’aromaterapia.

Il mondo dei sentimenti e delle emozioni convive con il senso dell’olfatto nella stessa regione del cervello, il sistema limbico. Uno dei meccanismi per cui gli olii essenziali funzionano semplicemente annusandoli è dato dalla loro capacità di bypassare la barriera ematoencefalica, impresa titanica per la maggior parte delle sostanze esogene e a volte, anche di quelle endogene. L’olfatto è capace di distinguere 10.000 aromi differenti.

In caso di paura, rabbia e dolore, esistono tre olii essenziali molto efficaci: Basilico, Arancio Dolce e Mirto”.

BASILICO: un’erba semplice, ma dalle mille risorse. Il suo olio essenziale dona forza, coraggio e stimola le ghiandole surrenali. È eccellente per trovare la forza dentro sé quando ci si trova in situazioni di emergenza.
Ottimo anche in caso di paura da esame: migliora la concentrazione, la precisione, la logica e aumenta lo stato di vigilanza. Potenziando reni e surreni, gli organi che sono i primi a essere coinvolti in sentimenti di paura, è un aiuto concreto.
ARANCIO DOLCE: la rabbia lede il fegato e, ovviamente, non rimedia alle ingiustizie ricevute. L’olio essenziale di arancio “spegne” il fuoco che abbiamo acceso a causa del rancore. Pulisce delicatamente fegato e psiche e allo stesso tempo e “rischiara la vista”, modificando il modo di vedere le situazioni intorno a noi.

MIRTO: vive nell’ombra, ma è capace di godere dei momenti di Sole. Utile nei momenti bui della nostra esistenza, quando è difficile scorgere e apprezzare la luce che è in noi. Elimina la disperazione, il dolore provocato da traumi antichi o recenti ed è eccellente contro la depressione.

Come usarli? “Il modo migliore, quando si tratta di equilibrare gli stati emotivi, è l’inalazione, per le ragioni che ho già espresso – conclude Monica Bertoletti-

Si possono aggiungere 3-4 gocce in fazzoletti, cuscini, alla lampada aromatica o direttamente sul corpo, meglio se diluiti con qualche goccia di olio vegetale.
Se è l’essenza che fa al caso vostro lo scoprirete presto: ve ne innamorerete subito dopo averne sentito l’aroma.”