INTEGRAZIONE E SPORT

0
812

a cura della Dott.ssa Valentina Malito

Oggi molti sportivi, professionisti e amatoriali, utilizzano integratori per lo sport, e risulta sempre più difficile orientarsi tra la vastissima proposta di formulazioni.

È importante scegliere in base ai propri bisogni e alla tipologia d sport praticato, tenendo in considerazione poche e semplici regole, relative ai nutrienti utili da assumere prima, durante e dopo l’attività sportiva, per consentire un ottimale prestazione e un veloce recupero delle energie profuse nell’allenamento.

I nutrienti utili nello svolgimento di un’intensa stagione agonistica sono svariati e devono essere tarati sui reali bisogni dell’atleta affinché possano consentire di svolgere il proprio sport in salute e nel pieno rispetto della fisiologia dell’organismo.
In generale si può definire sportivo chi svolge attività fisica almeno due volte alla settimana e solitamente i principali motivi per cui si svolge attività sportiva sono: controllo del peso, miglioramento del proprio aspetto fisico e riduzione dello stress psichico.

Per ottenere perdita di peso, oltre ad una dieta variata e a un ridotto apporto calorico, è fondamentale svolgere un’attività fisica costante (3/4 volte a settimana), con un battito cardiaco tra il 65-75% della frequenza massima, per almeno 45-50 minuti. Qualsiasi sia l’attività svolta, è fondamentale pianificare un timing per l’assunzione di alimenti e integratori.
Prima di iniziare qualsiasi attività fisica è importante curare l’idratazione e il corretto carico di energia, aumentare la disponibilità di energia evitando di compromettere il metabolismo dei grassi, creare struttura per ripristinare immediatamente le proteine danneggiate e sostenere i processi di sintesi proteica.
Durante l’attività fisica è indispensabile fornire l‘energia necessaria per sostenere lo sforzo fisico con il massimo rendimento, mantenere l’organismo idratato favorendo il massimo assorbimento possibile di acqua attraverso soluzioni a base di Sali minerali e sostanze energizzanti.

È consigliabile bere piccoli sorsi di bevande a base di Sali minerali ad intervalli costanti, senza mai arrivare ad avvertire il senso di sete, sintomo di disidratazione.
Dopo allenamenti intensi è importante reidratare l’organismo con l’assunzione di liquidi e Sali minerali, ricostruire le riserve energetiche con carboidrati ad alto indice glicemico, ripristinare l’efficienza muscolare per rigenerare la parte strutturale del muscolo consumata durante l’attività.

Le ricerche confermano l’importanza di garantire la giusta integrazione entro i 30 minuti successivi allo sforzo fisico. Se il corretto reintegro nutrizionale avviene entro questo lasso di tempo, si determina un recupero più rapido e completo.

L’assunzione di un alcalinizzante contrasta l’insorgenza di dolori muscolari e crampi, facilita il recupero e consente di allenarsi con costanza anche per giorni consecutivi, è particolarmente indicato quando si verifica un calo di prestazione nella fase finale, per eccesso di fatica.
Affidatevi sempre a persone esperte e chiedete consiglio… l’integrazione fai da te può causare importanti squilibri nell’organismo e andare a danneggiare l’esito di una performance, e soprattutto usate prodotti che abbiano sempre delle certificazioni di provenienza e di qualità del principio attivo.