La Rosa ti fa bella

0
4141

VISO TONICO, RUGHE ADDIO

Monique Bert – Naturopata

Troppe di noi iniziano a comportarsi da vecchie anzitempo e quando la vecchiaia arriva prima del previsto è come una profezia che si avvera. Circa il 50% della nostra personalità è determinato geneticamente, il 10% è influenzato dagli eventi del proprio vissuto, rimane un buon 40% di possibilità aperte ed è responsabilità unicamente di ciascuna di noi scegliere cosa farne. L’atteggiamento verso la vita e verso noi stesse influisce dunque sul nostro corpo quanto l’eredità genetica; quello che proviamo ‘dentro’ si vede anche ‘fuori’.

La bellezza della nostra pelle è riflesso della nostra salute, fisica e psichica. Le sofferenze come le gioie lasciano delle tracce sui nostri volti, rendendoli unici.

“Noi siamo, prima di qualsiasi altra cosa al mondo, il nostro volto – afferma la naturopata Monica Bertoletti (www.food4care.it), alias Monique Bert, nel gruppo Medicina Eubiotica, Naturopatia e Dentosofia e coautrice Tiroide Approccio Evolutivo, gruppo fb creato dal dr. Andrea Luchi – Il botulino depenna le rughe, il lifting ci trasforma in un’altra persona, le abbronzature poi, danno un tocco di incredibile falsità. Espressioni o modelli identici, che ci fanno somigliare ai modelli dominanti, cioè bellezza omologata. Tutti uguali. Omologati, appunto”.

Prendersi cura in modo naturale della nostra bellezza invece è un atto di amore e di rispetto verso noi stessi e verso la Vita.

Far ricorso a creme piene di eccipienti chimici e conservanti equivale ad una lenta intossicazione che può mettere a rischio la nostra salute, endocrina in primis.

Le ghiandole sono molto più suscettibili rispetto ad altri organi, alle sostanze tossiche.
Gli olii messi a punto da tradizioni erboristiche millenarie, invece, rappresentano un modo salutare per trattare la nostra pelle con risultati straordinari.

Per le rughe del volto la naturopata consiglia un mix di olii essenziali diluiti in un olio vettore.

In 30 ml di Rosa Mosqueta Italchile + Rosa di Damasco (in vendita già addizionato) aggiungere:

7 gocce di Legno di Rosa OE,
7 gocce di Geranio OE,
da 7 a 22 gocce di Incenso OE, a seconda della rugosità.

In caso di cicatrici, scottature e rughe profonde è consigliato spalmare in loco vitamina E ed assumere vitamina C (salvo controindicazioni da parte del medico curante).

Per un risultato ottimale, è consigliabile fare per un periodo una accurata pulizia, una sorta di leggero scrub, per liberare i pori dalla polvere e dalle tossine:

in una ciotola mescolare dell’amido di riso, 3 cucchiai (5/7 se si vuole trattare anche collo e décolleté)  con acqua di rose (o idrolato di rose) fino ad ottenere la consistenza di una crème chantilly. Applicarla sul viso disegnando cerchi su viso e collo, verso l’esterno, per almeno 3 minuti. Sciacquare bene con acqua.

Provate ogni sera prima di dormire per 28 giorni.

Fatevi una foto prima e dopo e vedrete la differenza.

L’olio di Rosa Mosqueta ha una potentissima azione elasticizzate e bio-attivante in quanto aumenta la produzione di fibroblasti. È ottimo per pelli aride, screpolate e mature. Rigenerante dopo le scottature, anche da danni di radiazione. Indicato perfino per la psoriasi. Ottimo per cicatrici, smagliature, invecchiamento precoce, pelle secca e sciupata, macchie della pelle, rigenerazione del capello. Sconsigliato solo nelle pelli acneiche, perché è troppo nutriente.

In tutti i casi di problemi di pelle sarebbe utile una valutazione delle proprie necessità, incluse eventuali problematiche endocrine.

“Aggiungo – sottolinea la naturopata- che l’unico modo completo di nutrire la pelle è dall’interno, con una alimentazione ricca di Omega 3 e vitamina A. Una carenza di questi nutrienti dà come esito affaticamento, pelle secca, unghie e capelli, fragili, costipazione, cattivo funzionamento del sistema immunitario, giunture dolenti, depressione, artrite e squilibri ormonali.

Gli Omega 3 si trovano in pesce azzurro, salmone selvaggio, sardine, acciughe, olio di pesce, tuorlo d’uovo e alghe.

La vitamina A migliore si trova nell’olio di fegato di merluzzo di alta qualità (da assumere sotto controllo medico).

La carenza di questi nutrienti si percepisce immediatamente dalla setosità della pelle.

Un’esistenza equilibrata e sana- conclude la naturopata- presuppone che si riesca a vivere bene anche con la pelle che abbiamo, con quello che ci portiamo scritto sul volto, apprezzando il potere della stagione che stiamo attraversando”.