Nel ricordo di Federica Palomba

0
104

Una lanterna  che illumina il cielo e che vola leggera senza più il peso della materialità  della vita e che riporta in cielo, da dove è arrivata, la perfezione e la bontà d’animo scesa sulla terra  con il volto di una ragazza.  Con questa bellissima immagine si è chiusa domenica scorsa, in una serata estiva dove tutto è stato perfetto, la prima tre giorni del torneo di beach volley 3×3 misto del primo memorial “Federica Palomba” svoltosi presso l’impianto sportivo della “Beach Arena” alla Marina di Civitavecchia e dedicata alla giovane studentessa di Medicina scomparsa lo scorso ottobre in seguito alle complicanze del decorso post operatorio di un semplice intervento chirurgico.Tanto pubblico ha assistito alle cinquantadue partite disputate tra  i centodieci atleti, tutti tra i venti e i venticinque anni  e amici della giovane civitavecchiese arrivati da Salerno, dove Federica frequentava l’università, e dalla Spagna, che l’aveva vista brillante protagonista del progetto Erasmus, in una manifestazione  organizzata dai giovanissimi Giulia Demichelis, Roberta Barbara, Fabio Marconi e Thomas Paolini che hanno fatto di tutto per rendere l’evento unico e speciale e voluto dalla mamma di Federica Palomba, Antonella Schioppa,  per raccogliere fondi per la ristrutturazione di una infermeria in un paese a pochi km da Dakar in Senegal.La vittoria del torneo è andata alla squadra  “I Cepparotti” formata da Francesco Capparella, premiato come miglior giocatore,  Alessio De Dominicis, Alessia lucente e Asia Lucente, seguita dalla   seconda classificata “Gli azzoppati ma belli” con Federica Belli, premiata come migliore giocatrice, Claudia Camilletti, Americo Marini e Luca D’Amico che sono arrivati davanti alla   “Stardust” con Federica Brighenti, Tania Correra, Dario Di Pilato e Yuri Ushakevic. E grazie al sostegno di tanti sponsor è stato possibile garantire la perfetta riuscita della manifestazione che ha visto una partecipazione straordinaria non solo di giovanissimi atleti ma anche di tanto pubblico.”Sono immensamente grata a tutti quelli che hanno contributo all’organizzazione di questa manifestazione per rendere vivo   questo bellissimo progetto ” ha commentato Antonella Schioppa, “progetto che seguitò personalmente andando  in Senegal il prossimo ottobre, così da dare seguito al grande desiderio di Federica, ovvero quello di aiutare i più poveri e sfortunati del mondo”.