Ladispoli Attiva punta su Alessio Pascucci

0
317

Ladispoli Attiva: “Un nuovo inizio con Alessio Pascucci sindaco”.

Ladispoli Attiva fino all’ultimo momento ha lavorato per la costruzione di un unico fronte delle forze progressiste in vista delle prossime elezioni amministrative.

Arrivati ad un certo punto abbiamo creduto che le primarie di coalizione fossero l’unica via per rinsaldare un fronte diviso intorno a due candidati: Alessio Pascucci e Silvia Marongiu.

Vista l’impossibilità di ricompattare il fronte (che comunque auspichiamo possa riunirsi in un eventuale ballottaggio) abbiamo ritenuto che la proposta di Alessio Pascucci fosse la più indicata per portare avanti le nostre istanze irrinunciabili nel campo della sostenibilità ambientale, cultura, digitalizzazione e lotta alle diseguaglianze sociali.

L’attuale primo cittadino di Cerveteri ha dimostrato nei precedenti dieci anni di saper gestire in maniera efficace  la macchina amministrativa portando Cerveteri ad essere una delle città con il più alto tasso d’iniziative culturali; a far tornare pubbliche aree come quelle del lungomare di campo di mare che da 60 anni erano di proprietà di una società privata; di aver approvato un piano regolatore con un’altissima  riduzione di consumo del suolo; di aver mandato a casa un’intera classe dirigente che per decenni ha scambiato interessi privati con quelli pubblici; di aver messo i valori della costituzione e dell’ antifascismo al centro della propria azione amministrativa.

Pur plaudendo alla scelta del partito democratico di Ladispoli di rompere con gli schemi del passato e di scegliere come candidata una bravissima dirigente politica, donna e progressista, l’abbiamo ritenuta tra le due alternative la meno indicata per un ruolo così decisivo.

Per tutta questa serie di ragioni non abbiamo avuto dubbi da che parte stare.  Abbiamo scelto Alessio Pascucci come garante della nostra coalizione. Lo aiuteremo quando diventerà sindaco di Ladispoli e saremo garanti inflessibili dell’attuazione del programma elettorale che stiamo scrivendo. Soprattutto guideremo l’azione amministrativa verso una maggiore attenzione per le politiche sociali che in questi anni ci hanno visto critici sulla loro gestione a livello distrettuale.

Il tempo delle scelte di campo è scaduto. Ora è il momento di mobilitarsi  e costruire una nuova idea di città insieme ai cittadini. Siamo pronti a mandare a casa l’amministrazione Grando e dare vita con Alessio Pascucci ad un nuovo inizio per la città che tutti noi amiamo.