Il soprano Amarilli Nizza: “Con La Musica è Favola” entra nel vivo il progetto per sviluppare la cultura musicale sul territorio

0
273

Voce del Bel Canto italiano, il soprano Amarilli Nizza, questa volta si cimenta nella direzione artistica di un grande evento come “La Musica è Favola” e di un grande progetto come “Nobili Arti in Nobili Terre”. L’abbiamo intervistata.

Amarilli Nizza, lei è un soprano affermato. Come sta vivendo questo ruolo di direttore artistico di una manifestazione musicale passando dal palco all’organizzazione?

Il ruolo del direttore artistico è davvero entusiasmante e molto stimolante. Ci sono mille cose da seguire e imprevisti dietro ogni angolo (soprattutto in questo periodo) ma io sono una persona iperattiva e quindi non mi spavento di fronte alle difficoltà . La stagione 2022 Della nostra associazione è iniziata in netto ritardo sul programma per via delle restrizioni e di malanni vari ma stiamo recuperando alla grande con una programmazione fitta di impegni tutti diversi tra loro.

Il progetto è parte di una più ampia manifestazione Nobili Arti in Nobili Terre. Cosa prevede in particolare questo progetto?

Nobili Arti in Nobili Terre è un Progetto per lo sviluppo della cultura lirica nel territorio dei Monti Sabatini. Fonte di ispirazione sono i numerosi esempi già esistenti in Italia e non solo nei quali l’arte è catalizzante per la promozione del territorio: Festival dei due mondi a Spoleto, Festival di Ravello, Arena Di Verona Festival, Festival della Valle d’Itria, Festival Puccini, Umbria Jazz, Festival Verdi, Rossini Opera Festival, Festival Sarzana, Festival di Orange, Festival Santander, Festival Montreaux Vevet, Festival di Bregenz, Festival di Lucerna … etc. L’obiettivo è attraverso manifestazioni e didattica dare un impulso allo sviluppo culturale e turistico dandone di conseguenza uno alla economia del territorio dei Monti Sabatini. Partendo da un progetto di interesse nazionale per arrivare ad un audience internazionale. Un progetto in grado di creare: formazione, occupazione e turismo.

La manifestazione “La Musica è Favola” in programma il 30 aprile ad Anguillara ricorda le figure di Claudia Biadi e di Medea Nei Figner. Si tratta rispettivamente di sua nonna e di una sua trisavola, Cosa ha rappresentato per lei vivere in una famiglia nella quale è molto viva la cultura musicale?

È stato molto stimolante crescere in una famiglia devota alla musica classica . I miei genitori erano grandi appassionati e ascoltavano opere tutti i giorni in più mia nonna Claudia aveva una scuola di musica e per me era un divertimento ascoltare le sue lezioni con allievi che arrivavano da tutte le parti del mondo . È stato estremamente istruttivo capire come lei facesse a insegnare ed era un privilegio bearsi di meravigliose melodie da mane a sera . Mentre ascoltavo i cantanti sognavo dì diventare anche io una cantante lirica . È così che ho iniziato a tampinare la nonna affinché mi facesse studiare canto . Ma ero molto piccola per iniziare e lei mi dirotto’ a imparare solfeggio , pianoforte e teoria musicale in attesa di crescere e poter iniziare lo studio del canto lirico. La figura di Medea era molto presente nella nostra famiglia . In casa c’erano sue fotografie un po’ ovunque e la nonna mi raccontava spesso la vita dì questa incredibile trisavola che partendo da Firenze a soli 16 anni diventò una star internazionale. Per me era un modello da seguire .

Con quali sinergie si svolge la manifestazione da lei coordinata come direttore artistico?

La nostra associazione è formata da un gruppo di persone creative, piene di entusiasmo e coraggiose . Siamo davvero una squadra e non sono sola nel condurre questo progetto : Massimiliano Tisano, Paola Giovani , Federico Buonarroti, Maria Medea Nizza e Marco Catarci . Tutti lavorano intensamente su questo progetto . Abbiamo cercato di coniugare tutte le arti nobili : la musica , la danza , la recitazione . Tutti noi vogliamo cercare di dare spazio e valorizzare tutti coloro che fanno spettacolo dal vivo e che hanno vissuto tante difficoltà negli ultimi anni . La danza è una mia grande passione e spero che la collaborazione con la angel’s dance di Stefania Sacco possa proseguire in futuro . Mia mamma mi portava a vedere spettacoli di prosa ogni sabato sera quando ero piccola , (abitudine che ho coltivato anche da adulta ) e amo moltissimo questa forma d’arte . Ho cercato di inserire in ogni evento de “ la musica è favola“ voci recitanti . Così potremo godere del talento di tre bravi attori : Alba Tisano, Carla Maglione e Luciano Arfè. Ovviamente con la associazione Claudia Biadi ci siamo prefissati l’obiettivo di valorizzare le forze locali e i giovani artisti ma è importante che i più giovani si confrontino e possano godere dell’esperienza degli artisti affermati . Per questo saranno presenti grandi nomi come: Fabio Armiliato, Cinzia Merline il nostro Massimiliano Tisano. Accanto a loro un giovane soprano- Lisadora Valenza – e due giovanissime ballerine Arianna Galli e Ilenia Pasqualucci. Potremo poi deliziarci del’ ensamble della scuola orchestra che suonerà la fiaba per bimbi . Attesissima la serata a San Francesco coordinata da Maria Medea Nizza, mia zia , in memoria di nonna Claudia . Sarà una sorpresa e so che sarà molto emozionante . Senza dimenticare la serata aperitivo jazz con lo scoppiettante gruppo Freshwater Jazz . Insomma l’augurio è di riuscire ad offrire una programmazione davvero ricca e diversificata , che incuriosisca anche gli ascoltatori meno esperti , senza trascurare i nuovi compositori e la musica inedita . Per questo sono programmate musiche inedite di Claudia Biadi e la fiaba di Massimiliano Tisano . In un giorno e mezzo di musica si può appagare qualsiasi appetito.

La mission della Claudia Biadi Music Academy è formare nuovi artisti. Qual è la risposta dei giovani ai vostri corsi?

Per quanto riguarda la formazione dei giovani è ovviamente un obiettivo primario. Cercheremo nel corso degli anni di programmare corsi di perfezionamento di svariate discipline : dal canto lirico , al pianoforte , dalla recitazione , agli strumenti musicali. L’obiettivo sarebbe quello , un domani , di poter creare un’Accademia delle arti. Speriamo di riuscire a portare avanti tutti i progetti con la collaborazione del Comune di Anguillara. Il sindaco Angelo Pizzigallo si è mostrato molto sensibile e disponibile nei confronti delle nostre iniziative e, grazie al suo appoggio, siamo riusciti a progettare un grande evento come “ La Musica è Favola “.