Forza Italia candida Giancarlo Lehner a sindaco di Ladispoli?

0
1798

Colpo di scena nella campagna elettorale a Ladispoli. Forza Italia, secondo quanto trapelato, avrebbe calato un vero e proprio asso sul tavolo del centro destra. Proponendo agli alleati di coalizione il nome di Giancarlo Lehner come candidato sindaco di tutto lo schieramento. Una figura prestigiosa, residente a Ladispoli da anni, uomo di grande cultura, giornalista, scrittore e anche senatore per Forza Italia. Un nome di altissimo livello che potrebbe scompaginare le carte elettorali e non solo nel Centro destra.In attesa di conferme ufficiali sul nome, è arrivata la dichiarazione del capogruppo consiliare di Forza Italia, Stefano Penge.

“Al fine di evitare facili strumentalizzazioni o confusioni, desideriamo precisare, che mercoledì sera si è avuta una riunione indetta da FI, per avviare e costituire un polo di centrodestra in vista delle prossime amministrative”.

A parlare è il capogruppo consiliare di Forza Italia di Ladispoli, Stefano Penge, che ha annunciato una clamorosa novità per la candidatura a sindaco del Centro destra.

“A detta riunione – dice Penge – hanno partecipato, tutti i rappresentanti locali delle forze di centrodestra, rappresentanti di vari movimenti civici, i consiglieri comunali Penge e Asciutto ed il vice segretario provinciale di Forza Italia Giuseppe Agostara.

A seguito di un’approfondita discussione ci siamo limitati ad esprimere il nostro consenso alla costituzione di un polo di centrodestra unito e aperto a tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro Paese, che possa aggregare tutte le forze di centro, di centro destra e dei movimenti civici e che sia in grado di esprimere un nuovo modo di fare politica che metta al centro i cittadini.

Tale incontro dunque, non va letto in chiave definitiva ma propositiva, in un confronto di idee, progetti ed esperienzeal fine di portare nell’agenda amministrativa di Ladispoli un programma condiviso che si ispiri a principi e valori importanti per i cittadini quali: la Famiglia, l’Impresa, il Lavoro, la Sicurezza e l’equità fiscale.

Tale condivisione porterebbe alla costruzione di una coalizione autorevole in grado di presentare proposte serie ed affidabili, scevra, per quanto ci concerne, da qualsivoglia personalismo.

I piacevoli momenti di aspro confronto, condizioni essenziali in un democratico dibattito politico che si rispetti, possono essere l’inizio di un percorso condiviso basato sul bene superiore dei nostri cittadini e non su sterili velleità personali.

Sposando in pieno quanto espresso il 21 febbraio sul suo comunicato  “…Per Alessandro Grando l’unica preclusione al momento sarebbe l’appoggio a qualsiasi candidato possa provenire dal campo di Centrosinistra” e riconoscendo in Alessandro un onesto giovane e dalle grandi doti di apprendimento dimostrate in questa sua prima esperienza consiliare, abbiamo posto sul tavolo una candidatura autorevole, di comprovata esperienza : la candidatura di uno Scrittore, Storico, Giornalista, Fondatore di mensili, ex Direttore di un’importante giornale nazionale, già Assistente alla Sapienza di Storia della Critica letteraria e Storia della Letteratura italiana, Docente presso vari licei romani, e non per ultimo con una comprovata esperienza politica istituzionale in quanto deputato dalla XVI legislatura, sempre nell’ambito del centrodestra, indispensabile ed imprescindibile per riportare la Città a quelle condizioni di vivibilità che i cittadini meritano e che sono venute meno in oltre 20 anni di amministrazione del centrosinistra”. Una candidatura che ha la caratteristica di provenienza “ CIVICO-POLITICA ” e che potrebbe essere una figura di sintesi delle diverse ma convergenti, in quanto a sensibilità e valori fondanti, anime del centrodestra e in grado di intercettare consensi a 360°.

L’incontro è stato proficuo a dimostrazione di una reale apertura di Forza Italia insieme a Franca Asciutto ed Agostino Agaro a qualsiasi discorso costruttivo che porti ad un percorso condiviso e con candidature espresse in maniera democratica. E’ innegabile che i nostri partiti e gruppi politici sono il riferimento di tanti cittadini che rappresentano una vasta area moderata, inclusiva e liberale.

E’ su queste basi democratiche, incentrate sul confronto, il dialogo, la valutazione oggettiva dei candidati e con al centro il bene dei nostri concittadini prima del nostro, che possiamo trovare insieme il percorso da seguire, un percorso che può riportare davvero l’azione amministrativa al servizio dei Ladispolani.

Non abbiamo bisogno di dividerci, ma di unirci per concentrare tutte le migliori energie sulla nostra Città.