In manette 6 medici e due avvocati sul litorale tra Civitavecchia e Roma

0
505

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno sgominato un’associazione per delinquere ritenuta responsabile di aver creato ad arte 21 falsi sinistri di vario genere, tra il 2013 e il 2015, al fine di richiedere e ottenere indebiti risarcimenti dalle Compagnie Assicurative.

I Militari, in esecuzione di Provvedimento Cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Civitavecchia su richiesta del P.M., hanno arrestato 6 medici e 2 avvocati, e altri 3 medici sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’Obbligo di Presentazione alla P.G., tutti operanti tra Civitavecchia e Roma in strutture sia pubbliche che private.

Agli indagati è stata contestata l’associazione per delinquere finalizzata ai reati di truffa, falso di vario genere e sostituzione di persona. In corso numerose perquisizioni presso abitazioni, ospedali e strutture sanitarie private.

Nei 21 casi di incidente fantasma erano state presentate richieste di risarcimento per oltre 500.000 euro, in gran parte già erogate dalle Compagnie Assicurative.