Il mistero dei tre eucalipti di Ladispoli

0
1004

Abbattuti dalle ruspe alcuni alberi davanti al Centro di arte e cultura e nessuno conosce il motivo. La lista Cuori Ladispolani annuncia un esposto
Potremmo scrivere il mistero dei tre eucalipti. Ma forse mistero non è. Resta però una questione spiacevole che offre lo spunto a tante riflessioni. A raccontare questa storia è stato il consigliere comunale Alessandro Grando della lista Cuori Ladispolani, sollecitato dal popolo dei social che ormai rappresenta una vera sentinella della società civile.

“Qualche giorno fa – rivela Grando – alcuni cittadini mi hanno contattato sul web, raccontandomi che due splendidi eucalipti erano improvvisamente scomparsi davanti al Centro di Arte e Cultura, nello spazio limitrofo ad un noto fast food. Testimoni hanno raccontato che i due alberi sono stati abbattuti dalle ruspe. Parliamo di eucalipti vecchi di almeno mezzo secolo. Particolare bizzarro, un terzo albero in questa fase non è stato toccato e questo escluderebbe che le altre due piante fossero malate, altrimenti il contagio si sarebbe diffuso. Sul web è esplosa l’indignazione, qualcuno maliziosamente ha avanzato il sospetto che i due alberi coprissero qualche insegna commerciale, una eventualità che ci auguriamo non corrisponda al vero. Come consigliere comunale mi sono recato presso l’ufficio municipale che si occupa della manutenzione del verde e ho chiesto spiegazioni al funzionario responsabile. Clamorosamente il funzionario mi ha risposto di apprendere con immenso stupore in quel momento che quegli alberi fossero stati abbattuti. E mi ha confermato che non era stata presentata nessuna richiesta, obbligatoria in questi casi, per poter abbattere gli alberi. Mi è stato garantito che sarebbe stata aperta una indagine. Sono passati pochi giorni, risposte non sono giunte, intanto è stato abbattuto anche il terzo eucalipto. A questo punto, se non sarà fornita la documentazione che spiega e giustifica l’abbattimento delle alberature, come lista Cuori Ladispolani presenteremo un esposto alle autorità competenti. Nessuno si può permettere di abbattere gli alberi a proprio piacimento”.

Vedremo gli sviluppi della vicenda, alla luce delle severe leggi che impediscono l’abbattimento degli alberi, le spiegazioni dovranno essere molto convincenti.