Ladispoli, rialza la testa, giovedì si torna in campo contro l’Albalonga

0
112

Una sconfitta che fa male quella subita dal Ladispoli in casa con il Cassino. Fa male per la classifica visto che una vittoria avrebbe permesso un grande balzo in classifica e fa rabbia perchè i ciociari hanno vinto con l’unico tiro nello specchio della porta rossoblu, sfruttando l’ennesima distrazione difensiva. Il Ladispoli ha giocato bene, ha assaltato il Cassino, ha fallito almeno tre goal fatti, subendo peraltro l’ennesimo arbitraggio dato che almeno un calcio di rigore nel primo tempo per fallo su Cardella è apparso solare. Purtroppo, se fallisci troppi goal, la spietata legge non scritta del calcio ti comporta una sconfitta immeritata.

Unico dato positivo è che ancora una volta la classifica sembra aspettare i rossoblu, le avversarie dirette non hanno vinto, se si esclude il Castiadas che a sorpresa ha espugnato Monterosi in una partita incomprensibile. La Torres si è suicidata perdendo ad Anzio contro una squadra retrocessa, l’Anagni ha faticosamente pareggiato in casa con la Lupa Roma, l’Ostia Mare è caduta a Lanusei. E’ una classifica fluida, ora per il Ladispoli ci sono tre partite alla portata, servono 9 punti per acciuffare una posizione vantaggiosa per giocare lo spareggio in gara unica ai play off tra le mura amiche. Per fortuna tempo per rammaricarsi non c’è, giovedì 18 aprile alle ore 15 si torna subito in campo per il turno che anticipa la Pasqua, allo stadio Angelo Sale arriverà l’Albalonga, squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato e che appare già in vacanza. Occorre fare i tre punti e sfruttare il calendario che per il 36° turno prevede lo scontro diretto, a questo punto decisivo, Torres – Anagni. L’occasione per il Ladispoli di guadagnare punti su una o su tutte e due in caso di pareggio. Il Castiadas, che sembrava spacciato e che si è rifatto sotto, andrà sul campo del Cassino che deve difendere la quinta posizione, l’ultima utile per i play off promozione. Turno meno ostico per l’Ostia Mare che riceverà la quasi salva Calcio Flaminia. Per la Lupa Roma le residue chance di agganciare i play out dovrebbero spegnersi domenica quando a Rocca Priora arriverà il lanciatissimo Avellino.

Tanti motivi insomma giovedì prossimo per accorrere allo stadio Angelo Sale e spingere il Ladispoli alla vittoria contro l’Albalonga.