“La Sport Man vuole evitare che il calcio italiano cada in mani straniere”

0
1066

La Sport Man Procuratori Sportivi chiude un anno di grande crescita che ha visto la nostra agenzia spiccare nel mondo del calcio e dello spettacolo con iniziative di grande valenza sociale”.

Le parole sono del manager Alessio Sundas leader della Sport Man Procuratori Sportivi, che cura gli interessi di centinaia di calciatori in tutto il mondo e che, nel 2016 ormai all’epilogo, è stata protagonista di progetti che hanno creato occupazione e messo in moto il meccanismo della solidarietà.

Salutiamo un anno – spiega Sundas – che per la nostra organizzazione è stato foriero di ottimi risultati, sempre legati al nostro obiettivo di non macinare soltanto soldi, bensì di creare posti di lavoro ed aiutare chi soffre. Fermo restando il grande impegno della Sport Man Procuratori Sportivi che ha invaso il calcio mercato estivo con 200 giocatori che sono stati tutti accasati, raggiungendo il milione di euro col monte ingaggi. Naturalmente sbarcheremo a Milano anche nella sessione della campagna trasferimenti di gennaio, pronti a recitare un ruolo da protagonista. Volevamo creare occupazione giovanile attraverso il calcio e possiamo affermare con orgoglio che ci siamo riusciti. Attivando i corsi per osservatori sportivi e la scuola per procuratori sportivi che dal 2017 permetterà ai giovani di apprendere le basi ed i segreti di una professione affascinante ma difficile, che può aprire le porte ad un lavoro estremamente interessante. Alla fine delle lezioni, che potranno essere anche individuali a richiesta, la Sport Man Procuratori Sportivi selezionerà i migliori che avranno la possibilità di lavorare con la nostra organizzazione ed aprirsi un interessante percorso professionale. La Sport Man ha aperto scuole calcio in Russia, in Ucraina ed in Cina, permettendo a molti operatori italiani di avere un lavoro remunerato e qualificato. Abbiamo sempre operato nel mondo del calcio non solo con il pedissequo obiettivo di ricavare profitti, ma anche per favorire la nascita di occupazione e rimettere in moto il circolo virtuoso degli investimenti legati al football. E con orgoglio la nostra agenzia ha offerto un aiuto concreto alle popolazione del centro Italia colpite dal terremoto, devolvendo tutto l’incasso della vendita del calendario delle Umbrella Girls al comune di Amatrice. A gennaio consegneremo l’assegno al sindaco della cittadina reatina, manifestando la nostra vicinanza a chi sta soffrendo da mesi. Sono fatti concreti che ci permettono di affermare che il 2016 è stato l’anno della Sport Man Procuratori Sportivi”.

Ma il manager Sundas ha anche un sogno nel cassetto, una speranza che in questo periodo va però a collidere con la realtà del calcio italiano.

La Sport Man nel nuovo anno – rivela Sundas – proseguirà quell’opera di mediazione per la sponsorizzazione di club professionistici da parte di note aziende italiane. Abbiamo già ottenuto buoni risultati in Serie B e Lega Pro, ora il nostro obiettivo è l’immissione di capitali freschi ed imprenditori determinati nei club di Serie A. La Sport Man Procuratori Sportivi sarà protagonista nel 2017 di questa fase di cambiamento per evitare che il calcio italiano cada in mano solo a operatori economici stranieri”.

www.sportman.info

www.procuratorisportivi.eu