La biblioteca Peppino Impastato ospita Patrizia Bettinelli

0
88

Con“Storie di donne sopravvissute”. Un esortazione al coraggio e alla lettura.

Donne sopravvissute alla violenza fisica, verbale, economica…

donne

«Questo libro nasce grazie all’amore e al dolore che mi ha ispirato un gravissimo evento di violenza su una giovane donna che ho conosciuto. In questo libro, racconto la storia di alcune donne che hanno subito violenza e che in modi diversi non ne sono morte, ma ne sono state segnate per sempre nel corpo e nell’anima, forse sono sopravvissute per testimoniare contro la violenza in favore di tante donne che ancora la subiscono nel silenzio, nella solitudine, nella paura e nel dolore. Questo libro potrebbe aiutarne tante a liberarsi e a riprendere coscienza di se stesse, ma non è destinato solo alle donne. Tutto ciò che ho scritto, vuole essere un messaggio di speranza e d’incoraggiamento per uomini e donne. Ogni storia è preceduta da testi poetici di autori conosciuti e no». L’autrice

Giovedì primo dicembre alle ore 16 appuntamento a Ladispoli presso la biblioteca comunale Peppino Impastato per dialogare con Patrizia, dal delicato tema della violenza di genere alla forza con la quale le donne affrontano le prove della vita. Un invito rivolto a uomini e donne a pochi giorni dalla ricorrenza del 25 novembre, nel mese dedicato alla promozione della lettura.

Note biografiche

Patrizia Bettinelli nata a Milano il 29 ottobre 1951 , residente a Cerveteri.
Laureata in Pedagogia docente di scuola elementare, media e superiore, attualmente in pensione. Nel 1974 si è laureata e sposata trasferendosi da Milano a Roma.
Dal matrimonio sono nati due figli Luca e Jacopo .
Volontaria di protezione Civile, dirigente sindacale, attivista politica, giornalista, corrispondente locale de” Il Messaggero”, direttore di un mensile “Quattro Chiacchere” scrittrice, poetessa, master Reiki.( terapia di autoguarigione spirituale e fisica) Pranoterapeuta.
Ha scritto romanzi : “Il seme rubato”, “Il bambino che vola”, “India tre vite in una”,”Il paese azzurro”, “La storia di Angela e altre sopravvissute”,racconti, favole,poesie, ha pubblicato una raccolta poetica “ Bosnia”
E’attiva, nel sociale e sul territorio, in qualità di presidente e vicepresidente di varie associazioni. Il suo progetto di vita è aiutare gli esseri umani a vivere consapevolmente nell’amore, nella salute e nella felicità esercitando il pensiero positivo, attività che svolge con i giovani e con gli adulti che incontra nella sua vita.