Fiera del Libro, viale pedonale e mostre: Ladispoli prova a ripartire

0
279

Le prime iniziative già a giugno: si punta alla sagra del Peperoncino. 

Luglio partirà all’insegna della cultura: dal 2 al 4 scatterà la prima edizione di Ladispolibri con annesse fiera del Libro e dell’Editoria in piazza Rossellini. Nello stesso fine settimana, sul lungomare sud di Marina di Palo, spazio ai concerti, alla musica e alla fiaccolata riservata all’inedita festa del Sole. Dal 9, sempre nella piazza centrale, al via “E…state a Ladispoli”, kermesse contrassegnata da oltre due mesi di esibizioni, ogni fine settimana, tra i quali il duo Stefano Masciarelli-Fabrizio Coniglio. Dal 16 al 18, in piazza dei Caduti, appuntamento con Italia Doc, l’enogastronomia con tutte le eccellenze italiane per appagare i palati dei visitatori. Dal 23 al 25 sul menù la fiera del Fitness con tanto sport e poi il maestro Michele Ascolese che dedicherà un concerto a Fabrizio De Andrè. Al sito della Grottaccia inoltre teatro e musica con il Trio Monti e altri artisti del territorio. La giunta comunale lancia sempre a luglio un evento speciale. «Presso il nostro Centro di Arte e Cultura – annuncia Marco Milani, assessore a Cultura e Spettacolo di Ladispoli – sarà inaugurata una mostra unica dedicata al Caravaggio, con copie e dipinti originali del maestro Guido Venanzoni e dei suoi allievi, che si protrarrà anche per tutto agosto».

Da agosto in poi il bosco il parco pubblico di Palo Laziale ospiterà il “Ladispoli Summer Fest” così come la Grottaccia. Naturalmente con controlli massicci di Polizia Municipale (in organico ci sono anche otto agenti stagionali dotati anche di quad e biciclette) e Guardie Ambientali per limitare al massimo gli assembramenti. «Una novità del 2021 – aggiunge sempre Milani – sarà il Villaggio Estivo nei giardini Nazareno Fedeli con spettacoli dal vivo ogni sera». Eventi a parte, il corso principale del viale Italia verrà pedonalizzato durante ogni fine settimana di luglio e agosto. Un modo anche per far rifiatare i commercianti pronti anche ad orari prolungati e singole iniziative in strada. Titolari di ristoranti, pub e bar potranno usufruire di più spazio per tavolini e sedie a patto rispettino la distanza dal marciapiedi e non intralcino pedoni e soprattutto disabili in carrozzina.