Emergenza cimiteri a Cerveteri. E c’è ancora chi si oppone al nuovo camposanto…

0
993
cimiteri
Riceviamo e pubblichiamo dall’associazione Socialis Cerveteri.

 In data 9 Marzo anno corrente, si è svolto un funerale presso la frazione di Castel del Sasso, in merito a questo evento, Siamo stati contattati da alcuni residenti di Cerveteri, alquanto arrabbiati e increduli, per quanto hanno dovuto assistere durante queste esequie.
Nell’ascoltare i cittadini, abbiamo appreso, che attualmente presso il comune etrusco, non è possibile tumulare i defunti per mancanza di posto e a quanto visto, fotografato e ascoltato in loco oggi, aggiungiamo noi, anche a causa del mancato collaudo dei fornetti peraltro pronti da vari mesi, inoltre sappiamo per certo che a Cerveteri, i Residenti pertanto, sono costretti a tumulare i propri Cari, presso il cimitero del comune di Ladispoli sostenendo costi elevatissimi.
Nel caso avvenuto oggi, troviamo scandaloso, che questa famiglia cerveterana dovrà pagare di tasca propria la inevitabile esumazione dal loculo di fortuna, per venire in seguito deposto (chissà quando) nel loculo che gli verra’ assegnato dopo l’agognato collaudo.
Chiediamo alla Amministrazione Pascucci di voler provvedere ad accelerare sulle procedure previste in merito al collaudo dei fornetti e di farsi carico economicamente della esumazione e conseguente deposizione della salma.
Non è ammissibile che per ritardi meramente burocratici, ci debbano sempre rimettere i Cittadini, addirittura di tasca propria.
Socialis per Cerveteri

 

Prendiamo atto della presa di posizione dell’associazione e ci permettiamo di aggiungere un concetto che L’Ortica ribadisce da tempo. Alla luce di questa grave emergenza, ci saranno ancora stolti che si opporranno alla costruzione di un nuovo cimitero a Cerveteri?