Cerveteri: uffici pubblici e scuole regolarmente aperte

0
244
Cerveteri

Amministrazione comunale, Gruppo Comunale di Protezione Civile e Polizia Locale di Cerveteri in prima linea sul tema del COVID-19, il virus di originatosi nella città di Wuhan in Cina e che conta in Italia oltre 400 contagi oltre a 12 vittime.

Allineandosi con l’ordinanza firmata in mattinata dalla Regione Lazio del Governatore Nicola Zingaretti,  il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, al fine di rassicurare la cittadinanza e di attuare le necessarie misure preventive rende note alla collettività alcune informazioni.

Come prima notizia, è necessario specificare che a Cerveteri non è attualmente in vigore nessuna restrizione. Uffici pubblici e scuole sono tutte regolarmente aperte. Sono sospese, così come lo sono a livello nazionale, le uscite didattiche e le gite scolastiche.

Le uniche prescrizioni vigenti, sono le dieci regole pubblicate dal Ministero della Salute circa il corretto comportamento da adottare per l’igiene personale.

In questi giorni, personale esperto di Protezione Civile, insieme alla Polizia Locale e con la collaborazione delle Dirigenze Scolastiche ha già avviato un ciclo di incontri all’interno dei plessi rivolti ad alunni e docenti proprio per affrontare con competenza e preparazione il tema del Coronavirus.

Si tratta di incontri utili, in luoghi estremamente affollati come sono le scuole. Un incontro in cui i bambini, grazie anche all’ausilio di alcune vignette, verranno resi edotti su piccole ma importanti regole da seguire per scongiurare ogni forma di contagio.

Le precauzioni principali da seguire sono semplici: lavare frequentemente le mani, utilizzando acqua calda e sapone, in caso di tosse coprire la bocca utilizzando il gomito oppure un fazzolettino usa e getta, non stare a contatto con persone affette dal virus o che siano di ritorno dalle zone oggetto dei focolai.

Sempre in tema di salute, in questi giorni è partita un’altra iniziativa, in questo caso curata dalla Delegata alla Terza Età Arianna Mensurati. In concomitanza dell’avvio da parte della Multiservizi della consegna dei Farmaci a Domicilio, ha infatti avviato una serie di incontri nei Centri Anziani per spiegare la modalità del servizio. Sarà dunque anche occasione per parlare di prevenzione e salute. Il primo incontro si è svolto ieri, mercoledì 26 febbraio, presso il Centro Anziani di Via Luni a Cerenova. Martedì 3 marzo al Centro Polivalente di Valcanneto, giovedì 5 al Centro di Cerveteri in Via dei Bastioni, 46 e martedì 10 marzo al Centro Bocciofilo di Ceri.

Si ricorda infine che in caso si accusino febbre o sintomi influenzali è necessario contattare il proprio medico di base oppure il numero 1500 e di non recarsi per alcun motivo al Pronto Soccorso o in ambulatorio. Se hai il prefisso telefonico 06 puoi chiamare anche il 112. Per tutti gli altri prefissi del Lazio il numero è 800118800

In queste ore infine, l’Amministrazione comunale di Cerveteri, sta provvedendo a distribuire, così come previsto dalla Regione Lazio, all’interno degli esercizi commerciali le regole trasmesse dal Ministero della Salute in tema di COVID-19.