AMANDO ESCOBAR, IL RE DEI NARCOS COLOMBIANI

0
1502
Penelope Cruz

Fernando León De Aranoa porta al cinema la storia del re dei narcos colombiani, ispirata al best seller di Virginia Vallejo, la giornalista che fu la sua amante. Lo interpreta il premio Oscar Javier Bardem, insieme alla bella Penélope Cruz.

di Barbara Civinini

Eros e Thanatos. Questo il fil rouge che tiene insieme la storia del re dei narcos colombiani, portata sul grande schermo da Fernando León de Aranoa. Un film che parla soprattutto di relazioni: amore, odio, avidità, ambizione, dolore e gioia. Basato sul best seller di Virginia Vallejo “Loving Pablo”, Escobar–Il fascino del male è interpretato da Javier Bardem nel ruolo dell’omonimo protagonista, insieme a Penélope Cruz nei panni della Vallejo, la giornalista che, dopo essere stata a lungo la sua amante, decise di collaborare con la giustizia favorendo la sua cattura da parte della DEA, l’Agenzia federale antidroga americana. Ci sono voluti Bardem che oltre ad essere uno dei produttori del film ne ha scritto anche la sceneggiatura e diversi anni per mettere insieme il film. Negli ultimi vent’anni mi sono stati offerti diversi ruoli come Escobar, ma li ho sempre rifiutati proprio perché non andavano al di là di un semplice stereotipo, dice Bardem. La nostra storia, invece, è vista con gli occhi di Virginia, e cioè di chi ha amato Pablo in quanto essere umano. Il film, prosegue l’attore, parla di cosa succede quando le persone attorno a lui alla fine scoprono chi è veramente. Ciò che distingue questa storia dalle altre è proprio il rapporto con Virginia, la giornalista sua amante, e di come la loro unione divenne più intellettuale che fisica. La bella Cruz dichiara che per immedesimarsi nel personaggio ha studiato oltre 800 ore di interviste e show. E’ stata lei, dice l’attrice, ad aiutare Pablo a far scoprire il potere che poteva avere sul popolo colombiano, a insegnargli come usare i media e come affrontare il pubblico. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1993, questo personaggio così reale e drammatico ha ispirato molti lungometraggi e serie televisive di grande successo. Il nostro approccio alla storia però, afferma León de Aranoa, è unico. Virginia era molto vicina a Pablo, aveva un accesso privilegiato alla sua mente, al suo modo di pensare e di comportarsi. Penso che in lei avesse trovato una confidente, qualcuno con cui poter parlare delle sue intenzioni più intime, il che la rende un personaggio unico e dà al nostro racconto una nuova prospettiva. Escobar è famoso per aver cambiato la storia del crimine negli ultimi decenni del XX secolo. Da semplice figlio di contadini, a un certo punto divenne la settima persona più ricca del pianeta, con un patrimonio stimato in 30 miliardi di dollari, equivalenti a più di 55 miliardi di dollari oggi. Si distinse per il suo approccio spietato al traffico di droga. La Vallejo, che tuttora è viva e risiede a Miami, ha ricevuto minacce di morte dopo aver accusato diversi politici colombiani di essere complici e in combutta con i Cartelli della coca. In cambio della collaborazione con il Dipartimento di Giustizia le è stato concesso l’asilo politico, che le ha permesso di vivere negli Stati Uniti. Il film, coprodotto da Spagna e Bulgaria, è distribuito dalla Notorious Pictures.