Una Lazio sempre più marpiona si prepara al derby di sabato

0
411
Joaquin Correa

Non sta giocando benissimo. Ma inanellato la quarta vittoria consecutiva in campionato dopo la falsa partenza e le due sconfitte con Napoli e Juventus. Anche sul campo di Udine, contro una squadra veloce e zeppa di talenti, i biancocelesti hanno confermato di aver acquisito la mentalità di compagine esperta, marpiona e pronta ad aspettare con pazienza il momento di colpire. Vero che è stato necessario l’ingresso di big come Immobile per sbloccare il match, ma è palese ormai come la Lazio abbia tutte le caratteristiche per giocarsi il quarto posto con club più accreditati alla vigilia come Inter, Milan e Roma.

L’impressione che si è avuta ad Udine è che la Lazio, al momento che inizierà a giocare in modo più fluido e continuo, possa rappresentare la vera mina vagante di un campionato dove Juventus e Napoli a Natale potrebbero aver già fatto il vuoto alle loro spalle.

Sabato alle ore 15 arriva il derby contro una Roma che si è ripresa calando il poker al Frosinone. Come sempre una gara senza pronostico ma, vista la stanchezza di entrambe le compagini, la paura di una sconfitta che avrebbe ripercussioni pesanti, tira un’aria sempre più fitta di pareggio. Staremo a vedere. Fiacca per ora la prevendita per il derby, tra abbonati della Roma e biglietti staccati, non abbiamo oltrepassato di molto la soglia delle 40 mila presenze.