Ladispoli, una domenica senza acqua potabile

0
963
acea ato 2

Zona Monteroni e poi Cerreto a secco, Acea Ato 2 non interviene tempestivamente. Il Comune sollecita la riparazione del guasto. 

Due guasti alla rete idrica in meno di un mese, a Ladispoli il cambio di gestore, non ancora digerito, sembra destinato a rimanere sullo stomaco a lungo. Dopo l’abbondante perdita di acqua in zona campo sportivo, per la quale Acea Ato 2 è intervenuta dopo tre giorni, ieri a rimanere senza acqua potabile sono stati gli abitanti della zona Monteroni, seguito dal Cerreto. Numerose le segnalazioni da parte dei cittadini alle quali ha fatto seguito un comunicato da parte dell’amministrazione comunale  “Da questa mattina stiamo ripetutamente sollecitando Acea affinché il guasto alla rete idrica, che sta causando mancanza di acqua nella zona dei Monteroni, venga riparato. Ma finora, nonostante le richieste di intervento anche da parte di moltissimi cittadini al numero di emergenza, non abbiamo avuto alcuna certezza sull’inizio della riparazione”. Le parole sono del consigliere delegato alla risorse idriche, Filippo Moretti. “Purtroppo – ha proseguito Moretti – questo, a distanza di ore, sta causando una diminuzione del flusso idrico in tutta la città. Non sappiamo quanto durerà l’emergenza e quando il guasto sarà riparato per cui invitiamo i cittadini, a scopo cautelativo, a fare scorta di acqua per le necessità primarie. Da parte nostra continueremo a sollecitare Acea”.

“Benvenuti nel mondo di Acea”. Alla notizia del guasto ha fatto seguito la richiesta di autobotti da parte dell’amministrazione comunale che non può lasciare senza acqua i suoi cittadini ma deve farsi carico dell’emergenza. In attesa che vengano a riparare il guasto si può comunque inoltrare un reclamo-diffida all’Acea Ata 2 per le continue interruzioni di distribuzione dell’acqua potabile –  e non sarebbe neanche il primo.