“Il degrado dell’arredamento urbano dei giardini di piazza Domitilla”

0
806

Riceviamo e pubblichiamo.

Spettabile Redazione del Mass-Media il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.”, ai fini dell’affermazione della cultura della legalità e per la sicurezza delle strutture presenti nel nostro comprensorio, comunica che i cittadini di Ladispoli (Roma) si sono rivolti nuovamente al Movimento de quo, chiedendo, ulteriormente e per le vie brevi di interessarsi sulla situazione dello stato del parco giochi di piazza Domitilla a Ladispoli (Roma) e di come è attualmente l’area intorno ad esso, atteso che tale luogo viene frequentato quotidianamente da persone adulte, da gioiosi bambini e bambine che sono in compagnia dei loro relativi genitori. Il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.” evidenzia che già l’anno scorso nel mese di settembre 2016, vedi anche noto Mass Media cartaceo nelle date 03.09.2016 e domenica 18 lunedì 19 settembre 2016, rispettivamente a pagina 4 con l’articolo intestato “Parco di piazza Domitilla, un anno di totale abbandono” ed a pagina 4 con l’articolo intestato “Parco giochi di piazza Domitilla, Mov. Insieme: “E’ giunto il momento per il Comune di intervenire”, nonché, nel periodo luglio/agosto 2015, era altresì intervenuto effettuando segnalazioni a mezzo di comunicati stampa, ove veniva rappresentato e documentato lo stato del parco giochi, vedasi anche il Mass Media cartaceo che ha pubblicato l’articolo stampa del 09 luglio 2015 sezione litorale pagina 37, il noto Mass-Media on – line e cartaceo a pagina 20 edizione del 24 luglio 2015 nonché il noto Mass -Media cartaceo del 08 agosto 2015 a pagina 8. Il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.” in relazione a quanto sopra ulteriormente segnala comunicando ai Mass – Media, lo stato in cui versa l’arredamento urbano dei giardini di piazza Domitilla a Ladispoli (Roma) e del relativo parco giochi, testimoniato dalle numero dodici fotografie che costituiscono parte integrante del presente comunicato stampa: il selciato non ancora asportato è con molta polvere, il travertino dissestato intorno ad un’alberatura, le radici di un’alberatura che creano una sorta di scalino, una parte del selciato risulta molto dissestato ed in una zona ha creato un evidente scalino pericoloso per chiunque, le alberature andrebbero potate in quanto per una di essa i rami toccano terra, mentre per un’altra alberatura i suoi rami arrivano ad altezza bambino e i bambini che giocano rincorrendosi, potrebbero non riuscire nella corsa a non evitare tali rami che potrebbero finire inevitabilmente sul loro volto o negli occhi, la nota postazione fissa bianca riportante la dicitura “polizia locale” è oggetto di ignoti vandali che la disegnano a loro piacimento e quindi lasciata nel più completo abbandono ed ancora inutilizzata dagli addetti ai lavori; non risultano interventi sugli spigoli del muro di cinta più volte segnalati perché presentano ancora spigoli taglienti in pietra ritenuti molto pericolosi in caso di eventuali cadute da parte di chiunque, mentre il manto stradale in una zona della piazza Domitilla a Ladispoli (Roma) si è sollevato come testimonia una delle n.12 (dodici) fotografie allegate. Inoltre, il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.” osserva, che il citato parco giochi si trova ancora anche con le lastre che creano una sorta di scalino, non essendo le stesse completamente aderenti a terra, con potenziali rischi di cadute dolorose sul selciato de quo già come sopra detto polveroso, per per tutti coloro che lo frequentano ogni giorno, mentre da informazioni presenti su fonti aperte, risultava in una delibera di Giunta del settembre 2014, la numero 165, avente ad oggetto Approvazione “recupero, riqualificazione e valorizzazione di Piazza Domitilla e Largo Domiziano” – Approvazione progetto preliminare richiesta contributo per interventi straordinari, ove si faceva riferimento ad interventi di recupero della predetta zona di Ladispoli (Roma). Nella predetta delibera risultava indicato, tra l’altro, il quadro economico complessivo dei lavori per un importo totale complessivo pari ad € 105.000,00 e ove, in sintesi, era riportato: “richiedere il finanziamento dell’opera sopra descritta pari ad € 105.000,00 verso la Regione Lazio; demandare al competente settore, l’esecuzione di tutti gli atti necessari alla richiesta di finanziamento di cui sopra”. Il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.”, evidenzia che ad oggi la situazione sopra descritta è testimoniata dalle dodici fotografie allegate. Il Movimento Civico di Idee e Cultura “INSIEME”, sigla “INS.”, ringrazia la Redazione del Mass – Media per l’eventuale piccolo spazio concesso.

MOVIMENTO CIVICO DI IDEE E CULTURA “INSIEME”