CERVETERI, JOLLY BAR: LA REPLICA ALLA PETIZIONE

0
862
jolly bar

Di recente abbiamo pubblicato un comunicato sottoscritto da alcuni negozianti e abitanti di via Santa Maria a Cerveteri nel quale si esprimeva contrarietà al progetto di istallazione di un dehor fisso presentato dal Jolly Bar.
La risposta del Jolly Bar
.

«Si porta a conoscenza degli interessati che da un paio di mesi, in via Santa Maria, è venuta a crearsi un’imbarazzante situazione di convivenza tra le persone che gestiscono il Jolly Bar ed alcuni abitanti della via.
Veniamo incolpati di essere la causa di schiamazzi di parcheggio prolungato delle auto di nostra proprietà (Il parcheggio delle auto si rende necessario per genitori annosi, di salute cagionevole e dalla deambulazione problematica). Di occupazione di suolo pubblico con contenitori di immondizia (permesso concesso dal comune) e di altre risibili violazioni di legge.A tal proposito, invece, vogliamo ricordare alcune nostre iniziative volte a migliorare il servizio offerto ai clienti e nel contempo a tutelare il rispetto dei vicini:
• Spostamento dei contenitori di immondizia dalla via.
• Diminuzione ulteriore del volume delle casse esterne al locale (volume inferiore ai decibel consentiti dalla legge).
• Eliminato il parcheggio dei fattorini del locale davanti alla fontanella pubblica.
• Sospeso, per tutta la stagione estiva, il servizio ai tavoli dalle 01:00 a chiusura del locale, consentendo il solo asporto e con sorveglianza del titolare per evitare schiamazzi.
• Si era pensato anche all’ installazione di una struttura “pergo-tenda” per rendere più vivibile la piazzetta durante il periodo invernale, anziché vederla abbandonata per offrire una possibilità ricettiva ai non vaccinati.

Tuttavia le numerose polemiche suscitate hanno ritardato il rilascio delle autorizzazioni, per cui la ditta istallatrice non ha potuto garantirne il montaggio prima delle festività natalizie. Quanto sopra ci ha indotto a non realizzare l’opera, considerandola ormai inutile dopo tale periodo. Nonostante tutto, stiamo pensando di abbellire la piazzetta con altre soluzioni.Auspichiamo una civile composizione del problema per ristabilire l’armonia perduta. Ovviamene da parte nostra ci sono tutte le migliori intenzioni perché ritorni un clima sereno.
Attendiamo un segnale dalla “controparte” della stessa natura».
Cordiali Saluti,
Jolly Bar

Con rammarico apprendiamo, che il progetto non sarà al momento realizzato, in quanto fortemente boicottato da quelle che di fatto sembrano essere piccole beghe di paese. Quanto accaduto è una sconfitta sia dal punto di vista commerciale che del decoro urbano del centro storico, che avrebbe tutto da guadagnare nella realizzazione del suo primo dehor in una piazzetta isolata priva di viabilità, non paragonabile alle altre due piazze storiche: Piazza Santa Maria e Piazza Risorgimento. Il dehor inoltre avrebbe rappresentato il naturale completamento delle opere di riqualificazione già realizzate da altri esercizi commerciali nelle vicinanze, volte allo sviluppo economico e turistico nonchè al miglioramento della qualità di vita all’interno del piccolo borgo fortemente colpito dalla crisi pandemica. Ricordo che il Jolly bar – come la trattoria Roma, oggi Da Bibbo, il Bar Centrale e l’Antica pizzeria Da Marzio ecc. – è una attività storica del paese, che da oltre 50 anni costituisce un significativo punto di aggregazione sociale a Cerveteri, offrendo con il suo lungo orario di apertura un servizio fondamentale per la comunità. E dunque merita di essere sostenuta e valorizzata al pari di tutte le piccole imprese che rendono ancora vitali i Borghi Storici Italiani.
Cristiano Cimarelli