Bracciano, al via i lavori alla rotatoria sulla Braccianese

0
114
Bracciano
Il Sindaco Tondinelli: “Conclusa una operazione storica con Demanio ed Esercito. Dalle parole ai fatti: con la volontà si risolve anche la burocrazia più difficile” 
 
Tra pochi giorni, finalmente, inizieranno  i lavori per la realizzazione della rotatoria sulla via Braccianese, vicino la stazione dei Carabinieri, tra via Isonzo e via Perugini per cui il Comune di Bracciano è riuscito ad acquisire un terreno dell’Esercito per permettere di realizzare un’opera più ampia e utile a risolvere i problemi di traffico della cittadinanza.
La rotatoria permetterà di evitare le lunghe attese per gli automobilisti causate dal traffico e soprattutto sarà fondamentale per garantire sicurezza alla viabilità dell’area incidendo sulla diminuzione degli incidenti stradali.
“Ho sempre creduto che volere è potere – ha dichiarato il Sindaco Armando Tondinelli – e fin dall’inizio ho pensato che fosse arrivato il momento di dare ai braccianesi servizi e una viabilità sicura a costo di concludere una operazione ma effettuata prima: l’acquisto da parte del Comune di Bracciano di un’area di terreno  di circa 2mila 400 metri quadri appartenente al ministero della Difesa della Caserma Montefinale. Una  procedura non semplice perché abbiamo dovuto intraprendere un iter per cui solitamente si impiegano anni di attesa: il Demanio ha dovuto concretizzare la cessione dell’area e sappiamo tutti che peso ha la burocrazia in Italia. Cio nonostante, la conclusione dell’acquisto e la partenza dei lavori, nonostante l’attuale periodo drammatico di pandemia che ci ha colpiti, non hanno frenato la volontà di portare a compimento una rotatoria che risolverà un problema cronico di congestionamento del traffico. Questa amministrazione ha anteposto alle parole della vecchia politica i fatti concreti e adesso stiamo realizzando tutto ciò per cui abbiamo lavorato in questi anni, abbiamo ancora oltre 7 mesi davanti e continueremo a restituire dignità e servizi alla cittadinanza.
Ringrazio i dirigenti del Comune che mi hanno affiancato in questa operazione, il Generale Fabio Giambartolomei Comandante del Comando Artiglieria che per primo si è attivato per avviare questa complessa procedura. Un grazie anche allo Stato Maggiore dell’Esercito, il ministero della Difesa e il Demanio la vicinanza e collaborazione rivolta, anche in questa occasione, alla comunità Braccianese”.