ANDREA ANCORA, DA CALCIATORE DEL LADISPOLI AD ARBITRO

0
321
arbitro

Andrea Ancora: il fischietto di Palermo – Messina in serie D.

di Fabio Nori

Per Ancora, arbitro di Ladispoli, quella diretta ieri è stata la partita più importante della sua carriera. Non per la categoria, serie D, bensì  per la caratura delle squadre: Palermo e Messina che non si ritrovavano davanti da quanto erano in serie A. Lo stadio Renzo Barbera ha accolto più di 15 mila tifosi e  Andrea, nella direzione arbitrale, è andato oltre la sufficienza. Un esame importantissimo per il ‘fischietto’ nato e cresciuto a Ladispoli.
La sua storia. La serie D l’aveva toccata da calciatore 15 fa con la maglia del Ladispoli. Un giovanissimo Andrea Ancora, promettente difensore, scaltro e combattivo.  Con la maglia della sua  città  ha disputato due campionati di Eccellenza  e uno in Promozione, concludendo la carriera di calciatore e diventare arbitro. E’ così che è nata e cresciuta una passione, come tutti quei ragazzi che con un  fischietto e taccuino si riversavano in campi impolverati avvolti da paure e tensioni. Per Ancora, 30 anni, tra mille difficoltà è cominciata l’avventura per il terzo anno consecutivo nel campionato di serie D, con prospettive di salire in C.