“Sindaco Raggi, la discarica aprila a Roma e non in provincia”

0
237

Come avevano annunciato, i sindaci della provincia di Roma si sono dati appuntamento oggi sotto le finestre della Raggi per ribadire un secco no all’ipotesi di aprire una discarica per accogliere i rifiuti della capitale. A capo della delegazione c’erano il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci, ed il sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando, che hanno consegnato alla Raggi una lettera per esporre il loro no alla creazione di una discarica per la Capitale nel territorio della provincia romana. La lettera inviata anche al ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è stata firmata da circa cento tra sindaci e rappresentanti di comitati.

“È inaccettabile – hanno ribadito Pascucci e Grando – solo pensare di individuare la discarica al di fuori della Capitale, i nostri cittadini collaborano ogni giorno per differenziare correttamente i loro rifiuti e in molti dei nostri territori il porta a porta e’ una realtà consolidata che raggiunge percentuali rilevanti. Non saremo mai disposti ad accogliere i rifiuti di una metropoli che effettua una raccolta differenziata insufficiente e che fornisce ai cittadini un servizio inadeguato di raccolta dei rifiuti. Roma, è sotto gli occhi di tutti, è incapace di fare quello che tutte le altre capitali europee fanno e vuole scaricare la sua inadeguatezza gestionale sui territori della Provincia”.