Ladispoli, dopo la batosta di Budoni, non ci sono più scuse per nessuno

0
697

Non siamo andati a cercare negli annali del calcio, ma a nostra memoria era da tempo immemorabile che il Ladispoli non subiva una batosta così umiliante come il 6-0 rimediato ieri sul campo del Budoni Calcio. 

Quando prendi sei goal, non sei mai praticamente in partita, finisci in inferiorità numerica e scivoli nei bassifondi della classifica, beh significa che è scattato l’allarme rosso. Dalla Sardegna il Ladispoli è tornato con le ossa rotte ed il morale a pezzi, la speranza dei delusi tifosi rossoblu è che questo cappotto possa essere stato il fondo di una stagione che non sembra essere partita col piede giusto. I numeri non mentono mai, è sufficiente osservare come il Ladispoli sia la squadra che in 12 turni di campionato ha rimediato più sconfitte, ben 7, per comprendere che alcuni meccanismi siano da rivedere. Per non parlare delle gare interne allo stadio Angelo Sale dove i rossoblu hanno racimolato ben pochi punti, carenza che potrebbe pesare come un macigno nella corsa alla salvezza. La classifica piange amaro, i giocatori del mister Bosco sono quintultimi, in piena zona play out, serve una sterzata immediata prima che la discesa diventi irreversibile. Sono due, a nostro parere, le strategie da seguire per evitare il peggio. Intanto, vincere domenica prossima contro la Lupa Roma, penultima in classifica e concorrente diretta per la salvezza. E’ un match da dentro o fuori, ci auguriamo che i tifosi gremiscano in massa gli spalti dello stadio Angelo Sale per spingere il Ladispoli verso la vittoria.

Il secondo passo riguarda la campagna di rafforzamento. E qui dobbiamo fare un piccolo passo indietro. Lo scorso giugno, l’agenzia Sport Man, che da anni opera nel mondo del calcio, aveva proposto ai dirigenti dell’Unione Sportiva Ladispoli una serie di giocatori per rafforzare l’organico in vista del difficile campionato di Serie D. Con garbo, il presidente Paris respinse la proposta, annunciando di non aver bisogno degli atleti proposti dall’agenzia del noto procuratore sportivo Alessio Sundas. Forse ora quelle proposte andrebbero vagliate nella campagna acquisti di gennaio. Del resto, le prime 12 giornate del Girone G della Serie D hanno confermato che le campagne acquisti a km zero non portano lontano. Chi fosse curioso, può leggere i nostri articoli di giugno.

Clamorose novità per l’Unione Sportiva Ladispoli. All’orizzonte nuovi finanziatori?

 

“Le nostre porte restano aperte per l’Unione Sportiva Ladispoli”