LA CULTURA NON SI FERMA E FA GULP

0
643
cultura

In questi giorni in cui è necessario rimanere a casa, torna alla ribalta la campagna dei Beni culturali “Fumetti al museo”, per raccontare ai ragazzi la grande bellezza del nostro patrimonio. Tutte le avventure sono disponibili su sito Coconino Press Fandango.

di Barbara Civinini

“Gulp” e “sbam” i fumetti sbarcano sul sito promosso dai Beni culturali per raccontare le tante meraviglie della nostra bellissima penisola. Perché anche la cultura può essere raccontata con un fumetto, e quando si ha in mano, il libriccino può trasformarsi in un fantastico viaggio. Per regalare ai ragazzi ogni giorno un’escursione diversa, in questo momento difficile, il MiBACT rende disponibili online i 51 volumi della collana “Fumetti nei Musei”, che ha ideato e realizzato in collaborazione con la casa editrice Coconino Press–Fandango.

cultura

La campagna #ioleggoacasa con i fumetti, grazie anche alla collaborazione degli autori delle storie, permette a tutti, grandi e piccoli, di conoscere i musei e i parchi archeologici del Paese illustrati da alcuni dei migliori fumettisti italiani attraverso la lettura online gratuita. Ogni domenica vengono pubblicati online, tutti insieme, 6 fumetti dei 51 albi, che poi si potranno leggere a rotazione durante la settimana successiva. Si tratta di una campagna lanciata dal ministero per avvicinare i ragazzi facendoli divertire in rete al patrimonio culturale nazionale con linguaggi differenti, più vicini alle loro sensibilità. “Fumetti nei Musei” si affianca così a tutti gli strumenti digitali del MiBACT e all’intera rete dei singoli musei, amplificando l’iniziativa sulle piattaforme più popolari, da Facebook a Twitter.

Molto divertente la storia del Satiro danzante, Un lungo respiro, lanciata dall’Istituto Centrale per il Restauro di Roma e firmata da Mariachiara di Giorgio, che racconta una lunga avventura nelle sue sale. L’antica creatura ha danzato e si è ubriacata con le Ninfe, poi ha viaggiato, ha fatto naufragio, è rimasta sola per secoli nel buio dei fondali marini. Finché alcuni pescatori non l’hanno riportata a galla. E allora è finita qui, in questo strano “ospedale”, dove tecnici e scienziati se ne prendono cura e si fanno mille domande. Ma il semidio preferisce chiacchierare con il suo nuovo amico: è solo un ragazzino e viene anche lui dal passato. E gli ha promesso una gita notturna per le vie di Roma…

cultura

Altro grande protagonista della campagna il Mausoleo di Teodorico di Ravenna con le avventure raccontate da Giuseppe Palumbo in cui si svela la misteriosa storia del Mausoleo insieme al segreto di Teodorico. Un mistero a metà tra l’umano e il divino, narrato in sedici storie, antiche, future e senza tempo… La campagna nel suo primo anno di vita, il 2018, ha vinto il premio Gran Guinigi come migliore iniziativa editoriale dell’anno al festival Lucca Comics & Games.

Questo progetto – aveva commentato il ministro – oltre a raccontare i musei con un nuovo linguaggio e lasciare libera la fantasia di alcuni tra i migliori fumettisti italiani, dimostra anche come investire sulla tutela e sul passato possa essere un’occasione per dare maggiore impulso alle industrie culturali e creative e ai giovani artisti. Insomma, secondo Franceschini, si tratta anche di un grande investimento sulla creatività contemporanea.

Per leggere gratuitamente il fumetto del giorno: https://issuu.com/coconinopress

DIDE

Locandina “Fumetti nei musei” – Fonte: Mibact

Locandina “La cultura non si ferma” – Fonte: Mibact

Locandina #ioleggoacasa – Fonte: Mibact

16 usi possibili usi di un Mausoleo” di Giuseppe Palumbo – Fonte: Mibact

Un lungo respiro” di Mariachiara di Giorgio – Fonte: Mibact

Boom samurai boom” di Marco Galli – Fonte: Mibact