Jovanotti a Campo di Mare, per i permessi auto adesso siamo al ridicolo

0
572

E’ esplosa in queste ore sui social la polemica da parte dei residenti di Campo di Mare che, rispondendo all’invito del comune di Cerveteri a recarsi presso il comando dei vigili urbani  per ritirare i permessi di transito relativi ai giorni in cui si svolgerà il concerto di Jovanotti, si sono visti arrivare una pessima sorpresa.Secondo quanto raccontano alcune persone sul web, infatti, l’amministrazione avrebbe deciso di rilasciare solo un permesso a nucleo familiare per il transito dell’auto a Campo di Mare durante i giorni del Jova Tour. In pratica, se una famiglia ha due o tre automobili con cui si reca al lavoro, a scuola o semplicemente a fare la spesa, nei giorni a cavallo del 16 luglio dovrà tenerle in sosta sotto casa e potrà transitare soltanto con quella autorizzata col permesso della polizia locale. Altrimenti salate contravvenzioni. Ecco uno dei tanti sfoghi che stiamo leggendo in queste ore sui social:

“Ci siamo recati presso il comando dei vigili di Cerveteri per ritirare i permessi di transito relativi ai giorni in cui si svolgerà il concerto di Jovanotti. Ci è stato detto che si ha diritto a un solo permesso per nucleo familiare, quindi per una sola auto. In casa siamo in due, entrambi residenti a Campo di Mare e proprietari dell’immobile. Entrambi dobbiamo recarci a lavoro in quei giorni e trovo inaccettabile che uno dei due debba chiedere un giorno di ferie per via del concerto. Tempi e luoghi di lavoro sono inconciliabili pertanto non possiamo spostarci con una sola auto. Inoltre  gli orari non ci permettono di usufruire dei mezzi pubblici. Nulla in contrario nei confronti dell’evento, ci mancherebbe. Ben vengano iniziative di questo tipo se portano benefici al territorio e alla popolazione, ma trovo inammissibile che venga leso il diritto dei cittadini di uscire di casa e di recarsi a lavoro. Ho già scritto al sindaco e spero di ricevere una risposta altrimenti mi recherò in comune”.

Che altro aggiungere? Si continua ad avere la sgradevole sensazione che la fretta di accaparrarsi il concerto di Jovanotti abbia giocato un brutto scherzo al comune di Cerveteri che ora non sa più che pesci prendere. Era ovvio che una frazione piccola e con pochi accessi come Campo di Mare avrebbe risentito di un evento che potrebbe calamitare fino a 50 mila persone tra spettatori paganti del concerto, villeggianti estivi, residenti e curiosi sulla spiaggia. Per non parlare del rischio ambientale, della presenza del fratino nell’area dello spettacolo, del silenzio assordante di quelle associazioni ecologiste che solo pochi mesi fa gridavano allo scandalo.  Mancano due mesi all’evento e la situazione sta diventando esplosiva, senza dimenticare che proprio stamane il Messaggero segnalava la notizia che il recente maltempo e l’erosione avrebbero divorato metri di spiaggia proprio nell’area destinata al Jova Tour. Insomma, a dirla tutta, questo concerto di Jovanotti a Campo di Mare sembra davvero essere nato sotto una cattiva stella. E siamo solo a fine maggio…