Disturbi da divano

0
1228
divano

Tra un film e una serie TV infiliamoci una sana sessione di stretching, di risveglio muscolare, perché no, mezz’ora di ballo.

Indiscusso protagonista di questa quarantena, il divano sta riscuotendo enorme successo tra gli abitanti delle nostre case, anche tra quelli che, normalmente impegnati per lavoro, poco riuscivano a goderselo. Se anche tu hai esponenzialmente aumentato il tempo di permanenza sul divano dovresti leggere quest’articolo.

Comodo o meno, il divano è un ottimo alleato dei dolori articolari e muscolari, soprattutto per chi già ne soffre. Il motivo è semplice: in qualunque modo ci stiamo su, non riusciremo a mantenere per lungo tempo una posizione confortevole per la colonna vertebrale. Analizziamo insieme le“posizioni da divano”.

Abitualmente, da seduti, assumiamo una posizione in cifosi, cioè con la colonna tutta curva, che ci porta a ‘sederci’ sull’osso sacro, stressando tantissimo le ultime articolazioni della colonnavertebrale, provocando un dolore localizzato proprio alla zona sacrale. Se poi stiamo seduti tutti curvi e con le gambe accavallate, potremmo irritare il piriforme, un muscolo che giace profondamente al centro della natica e che causa dolori simili ad una sciatica. Infine, i muscoli posteriori delle cosce restano in uno stato prolungato di accorciamento che può causare lombalgia.

Da sdraiati sul fianco sono a rischio dolore i trocanteri, quei ‘bozzetti’ ossei ai lati del bacino, a pacia su, invece, soffre la cervicale che, come sempre, meriterebbe un capitolo a: che stiamo seduti o sdraiati, a guardare la TV o a leggere, la cervicale non potrà mai essere mantenuta nella sua forma fisiologica con conseguenti torcicollo –soprattutto se la testa è ruotata verso la tv, contratture diffuse, mal di testa, senso di stanchezza.

Quindi cosa bisogna fare? La soluzione sta sempre nel giusto mezzo: non trascorrere troppe ore consecutive sul divano, muoversi ogni tanto facendo una passeggiata anche in casa, diversificare le attività: tra un film e una serie TV infiliamoci una sana sessione di stretching, di risveglio muscolare, perché no, mezz’ora di ballo.

E poi ricordo che per sedersi correttamente le regole sono due:

1- l’angolo tra il busto e le cosce deve essere almeno di 90 gradi, quindi se il divano è basso possiamo rialzare la seduta con un cuscino;

2- bisogna sostenere la schiena, magari mettendo un cuscino a livello lombare.

Arriveranno tempi migliori, per ora buona permanenza a casa!

A cura di Cecere Noemi