DEFICIT DI SANGUE IN MEDICINA CINESE

0
907
deficit di sangue

 

fegato
Laura Vanni
Operatore tuina, istruttore
di taijiquan e qi gong

In medicina cinese esistono diversi metodi di identificazione delle sindromi. Tra questi sistemi, uno particolarmente importante ed utilizzato è quello di identificazione delle sindromi in base al Qi, al Sangue e ai Liquidi corporei. In questo articolo, ci riferiamo all’identificazione delle sindromi in base al Sangue e siamo, in particolare, nel caso di quello che la medicina cinese definisce Deficit di Sangue.

Come si produce il Sangue secondo al medicina cinese.

Secondo la medicina cinese, il Sangue si produce in due modi riferibili al cielo anteriore e al cielo posteriore:

• attraverso la trasformazione dei cibi ad opera di Milza-pancreas (cielo posteriore)
• attraverso l’essenza dei Reni Jing contenuta nel midollo osseo (cielo anteriore)In questo articolo concentreremo la nostra attenzione sulla produzione di Sangue nel cielo posteriore.Nonostante nella produzione del Sangue, nel cielo posteriore, sia impegnata solamente Milza-pancreas, in medicina cinese parliamo di Deficit di Sangue attribuendolo a diversi Organi Zang.

In particolare, parliamo di:
• Deficit di Sangue di Milza
• Deficit di Sangue di Fegato
• Deficit di Sangue di Cuore

In questo caso, l’Organo Zang a cui si assegna il deficit di Sangue non √® realmente coinvolto nella causa stessa del deficit ma nell’esito, ovvero nei sintomi e segni collegati al deficit stesso. Ogni organo Zang ha, del resto, il suo rapporto specifico con il Sangue, per questo un deficit di questa sostanza preziosa si manifester√† in modo diverso a seconda che sia interessato, per esempio, il Cuore (che garantisce la propulsione del Sangue nell’intero organismo) o il Fegato (che immagazzina il Sangue e lo rilascia in base alle esigenze del nostro corpo). Per quanto riguarda la Milza, reale protagonista di questa sindrome, il Deficit di Sangue di Milza sopravviene generalmente dopo un deficit di Qi della Milza prolungato nel tempo. Si manifesta tipicamente con i sintomi del deficit di Qi di Milza (mancanza di appetito, lieve gonfiore addominale dopo i pasti, stanchezza…) con, in aggiunta, altri sintomi in base agli Organi Zang anche coinvolti. Molto spesso una leggera depressione e insonnia per il coinvolgimento frequente del Cuore (Deficit di Sangue di Cuore).

Sintomi del Deficit di Sangue
Nel deficit di Sangue sono implicati diversi Organi Zang e, al di là di alcuni sintomi generali comuni, potranno esserci sintomi specifici in funzione degli Organi Zang maggiormente interessati. Gli Organi maggiormente implicati nel deficit di Sangue sono, nella teoria medica cinese, la Milza, il Cuore e il Fegato. Si consideri, inoltre, che il deficit di Sangue coinvolge spesso più di un Organo… Per esempio un deficit di Sangue del Fegato spesso finisce per colpire il Cuore (deficit Sangue di Cuore) andando a creare un quadro misto in cui i sintomi anche sono “misti”… Si potrà, quindi, avere intorpidimento, visione offuscata, vertigini (deficit Sangue di Fegato) ma anche scarsa memoria, insonnia, depressione, lieve ansia (deficit Sangue di Cuore).

I sintomi generali del deficit di Sangue secondo la medicina cinese sono i seguenti:
• carnagione biancastra e opaca
• labbra pallide
• Scarsa memoria
• intorpidimento o parestesie
• vertigini
• visione offuscata
• insonnia
• amenorrea o mestruazioni scarse
• depressione o lieve ansia

A questi sintomi generali si potranno aggiungere, poi, sintomi più specifici a seconda dell’organo Zang maggiormente coinvolto, come indicato di seguito.

Nel deficit di Sangue di Milza si manifesteranno:
• mancanza di appetito
• lieve pallore dopo i pasti
• apatia e stanchezza
• carnagione pallida opaca
• debolezza degli arti
• insonnia
• mestruazioni scarse o amenorrea

Nel deficit di Sangue di Fegato prevarranno:
• iperonirismo
• cefalea profonda, diffusa
• unghie fragili, distrofiche, secche
• fascicolazioni, tremori e spasmi muscolari, crampi
• visione offuscata, mosche volanti
• vertigini se il deficit di Sangue genera una risalita dello Yang epatico (si consideri che il deficit di Sangue di Fegato è una causa frequente della risalita dello Yang epatico che può manifestarsi con molti sintomi, tra cui vertigini, tic e tremori).

Nel deficit di Sangue di Cuore, infine, si avranno:
• viso pallido
• labbra pallide
• turbe del ritmo (cardiopalmo, palpitazioni, tachicardia)
• disagio toracico
• ansia e apprensione
• amnesie

Nel caso in cui il deficit di Sangue di Cuore si accentui e diventi deficit di Yin di Cuore potranno manifestarsi sintomi ulteriori come:
• sensazione di calore al volto
• aggravamento dei sintomi la sera e la notte
• sensazione di calore e febbricola la sera e la notte
• calore ai cinque centri (palmo delle mani, pianta dei piedi, torace)
• ipersudorazione notturna

Un protrarsi a lungo nel tempo può trasformare un deficit di Sangue in un deficit ancora più importante che coinvolge tutto lo Yin (il Sangue è parte dello Yin). Parliamo in questo caso di Deficit di Yin. In questo caso si manifesterà una accentuata Secchezza (unghie e capelli secchi, pelle secca anche con prurito, secchezza nel Polmone etc). E’ importare non ignorare i segnali del nostro organismo ed intervenire in prevenzione, quindi prima che una vera e propria “malattia” possa manifestarsi. La medicina cinese interviene con diverse tecniche tra cui il tuina, un massaggio energetico che si realizza lungo i meridiani di agopuntura.

Leggi altri articoli sul sito
www.lauravannimedicinacinese.it
La medicina cinese non è una pratica sanitaria ma una pratica energetica per favorire il benessere a 360 gradi.