Cerveteri, controllati i bus con a bordo l’equipaggio della Diadema

0
381

La polizia stradale di Cerveteri ha monitorato il viaggio sull’A-12 dei lavoratori a contatto con i crocieristi della Costa Diadema sbarcata a Piombino. 

Sono sbarcati ad inizio settimana a Piombino, e a poco a poco stanno raggiungendo le loro città di origine. Intanto però i loro spostamenti vengono monitorati chilometro dopo chilometro dalla polizia stradale. È accaduto mercoledì pomeriggio ad esempio quando i membri dell’equipaggio della Costa Diadema sono stati praticamente scortati dalla polstrada durante il passaggio sull’A-12. Tutti i 1255 lavoratori a contatto con i crocieristi, di cui 350 italiani, erano stati fatti scendere in terra toscana. E in queste ore ben cinque pullman, con una quarantina di passeggeri a bordo, tra cui marinai, ufficiali, personale di bordo e camerieri diretti nelle rispettive città di residenza nel Sud, sono stati controllati. Soprattutto quando sono intervenute due pattuglie della polizia stradale cerveterana in un’area di servizio. Gli agenti innanzitutto hanno allontanato i camionisti in sosta per consentire ai viaggiatori di scendere dagli autobus e concedersi una rinfrescata nella toilette dell’autogrill mantenendo le distanze di sicurezza. Ai lavoratori della nave, tutti comunque risultati negativi al Covid-19 dopo i test disposti in Toscana, sono stati garantiti anche generi alimentari e bevande portate fuori nel parcheggio. I passeggeri  sono poi risaliti sui rispettivi mezzi mentre venivano nuovamente disinfettati locali e sanitari dei bagni.