Cara Virginia ti scrivo sul Bike Sharing

0
352

Pubblichiamo l’accorato appello di un nostro piccolo lettore che si chiama Emanuele, amante del servizio “Bike Sharing” di Roma che utilizza ogni giorno. Purtroppo il servizio a Roma è fase in dismissione. Emanuele recentemente ha incontrato al “Parco Scuola del Traffico” dell’Eur il sindaco Raggi e dopo una piacevole chiacchierata su questo tema, Emanuele ha deciso di scriverle una lettera, chiedendole di mantenere il servizio ancora attivo.“Salve sindaca Raggi, sono Emanuele ho 13 anni. OBike è un servizio di Bike Sharing, quindi le bici si possono lasciare in zona Prati e dintorni. Le bici si possono trovare nelle zone “bianche” e nelle zone “rosse”. Nelle zone “rosse” se parcheggi le bici li ti tolgono i punti ed inoltre ti fanno aumentare il prezzo della corsa fino ad arrivare alla sospensione dell’account. Le biciclette a Roma sono per il 60% vandalizzate. Le bici danneggiate possono essere segnalate con l’app, ma purtroppo il servizio oBike non risponde più, perché risulta sospeso il servizio di manutenzione. La vandalizzazione delle Bike Sharing non colpisce solo Roma ma succede anche in tutto il mondo. Sarebbe un’ottima idea di mettere un nuovo gestore come LimeBike, Ofo, Mobike o LOCO Cycling. oBike è nata anni fa a Singapore e per questo motivo le bici rotte non vengono ritirate, il problema non è per l’inciviltà della gente, ma perché è cessato il servizio. A Roma, in zona Prati, precisamente in Via della Meloria, le biciclette sono tutte funzionanti e rimesse a nuovo da me personalmente che amo questo tipo di servizio. Sembra che oBike stia cercando un nuovo presidente per risolvere i problemi di oBike Italia”.

Emanuele di anni 13

studente Scuola Media