Ragazzo di Ladispoli pestato a sangue per rubargli il telefonino e la bicicletta

0
474

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nell’ambito dei serrati servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, hanno arrestato due persone, un 22enne cittadino romeno e un 21enne romano e, denunciato in stato di libertà due 17enni, per i reati di rapina e furto.Nello specifico, la scorsa sera, un 17enne del posto, mentre rincasava in sella alla sua bicicletta, è stato avvicinato  da un gruppo di 4 suoi coetanei e dopo essere stato aggredito con calci e pugni  è stato rapinato della sua bici e del suo smartphone.

Intervenuti su richiesta della vittima, i Carabinieri della Stazione di Ladispoli, hanno acquisito una precisa descrizione degli aggressori,avviando immediatamente le ricerche.

Poco dopo hanno, i Carabinieri hanno individuato sul lungomare di Ladispoli 4 giovani corrispondenti alla descrizione fornita. Sottoposti a controllo,sono stati trovati in possesso del telefono cellulare e dalla bici di proprietà della vittima e di un ciclomotore, risultato oggetto di furto.

I quattro pertanto sono stati accompagnati presso la Caserma di via Livorno, dove al termine degli accertamenti, i Carabinieri hanno arrestato i 2 maggiorenni che, come disposto dall’A.G.  sono stati accompagnati  presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.