Parco Fürstenfeldbruck di via Oscar Romero quale sarà il suo destino?

0
494
Giovanni Cena

La protezione civile vi opera ancora per la cura degli animali? A che titolo?

Grande è stata la soddisfazione nel vedere che il sindaco Pascucci, accompagnato dall’assessore ai trasporti e all’ambiente Elena Gubetti, dall’onnipresente delegata “ influencer” speciale delle buone pratiche sui social Patrizia Dell’olio e da qualche ex come Giuseppe Zito, già vice sindaco e Simone Romagnoli già suo capo di gabinetto, abbiano svelato una nuova targa all’interno del parco già intitolato a Marco Vannini e con l’occasione inaugurare l’arrivo di nuovi giochi e di nuove attrezzature per l’intrattenimento e la gioia di bambini e ragazzi. Sabato scorso, il 18, erano presenti Marina e Valerio, genitori che personificano ormai la determinazione nella ricerca di giustizia per il loro povero figlio Marco, lasciato morire ignobilmente nella casa della fidanzata a Ladispoli a seguito di un colpo di arma da fuoco esploso da Antonio Ciontoli, padre della ragazza. Bene un’altra promessa è stata mantenuta. Il parco che a torto o a ragione era stato tolto ad una gestione privata per ristabilire la legalità, è stato restituito alla popolazione. Bene, quando verrà restituito alla gente il parco giochi denominato Fürstenfeldbruck di via  Oscar Romero? Il 13 giugno del 2019 il comune si riappropria di quell’area che ritiene sua con un accesso forzoso e da l’incarico alla protezione civile comunale di provvedere alla cura di alcuni animali che vivono nel parco.  La contestazione sull’operazione ha raggiunto le aule dei tribunali ma il lettore si chiede: “Gli animali stanno bene? La protezioe civile opera ancora? Con chi e a che titolo? E l’ordinanza di sgombero delle attrezzature come mai non è stata ancora eseguito? E’ triste vedere il degrado e l’abbandono di quell’area proprio di fronte al bar Ferrari.

Toni Moretti