BRACCIANO. TONDINELLI VS CROCICCHI

0
225
Tondinelli

Si va al ballottagio tra i candidati Marco Crocicchi e Armando Tondinelli: 17 e 18 ottobre 2021.

Crocicchi, supportato da due liste civiche di centrosinistra, “Marco Crocicchi Sindaco” e “Bracciano ora cambia”, ha raggiunto 3.504 voti con il 40,98%, mentre il candidato di centrodestra, Armando Tondinelli, ha guadagnato 2.334 voti con il 27,30%.

Alberto Angelo Bergodi, supportato dalle liste civiche “Rivalutiamo Bracciano” e “Un passo avanti per Bracciano”, ha totalizzato 1.790 voti (20,94%), Antonio Spica di “Siamo Bracciano” ha raggiunto 548 voti (6,41%) mentre Renato Cozzella del M5s ha ottenuto 374 voti (4,37%). L’affluenza al primo turno, aggiornata alle ore 15, è stata del 59,08% con 8.550 voti ai candidato sindaco e 8.004 preferenze alle liste. Gli elettori sono ora chiamanti a esprimere la propria preferenza tra i due candidati del ballottagio il 17 e 18 ottobre.

Tondinelli: “Dobbiamo evitare di arretrare nel Medioevo”
Sarà una sfida che vedrà contrapporsi il centrodestra contro il centrosinistra. Il sindaco uscente Armando Tondinelli, fa il bilancio di questa prima tornata e prima di tornare a parlare del programma si è voluto soffermare per ringraziare tutti: “Grazie ai braccianesi per il grande sostegno che è arrivato compatto spazzando via qualsiasi dubbio. Ci siamo e siamo pronti per proseguire con il rilancio di Bracciano per cui ci sono, nell’immediato, ancora tanti frutti da raccogliere come il rifacimento di altre 15 strade che stiamo operando. Il mio primo pensiero stamattina è stato quello di ringraziare uno ad uno per il grande sostegno che ci avete dimostrato e che personalmente mi avete rinnovato.
Non vi ringrazierò mai abbastanza! Adesso ci aspettano giorni intensi in cui è importantissimo portare a votare chi è rimasto a casa. Con l’impegno di tutti, della meravigliosa comunità che ho conosciuto, andiamo a riconfermare il buon governo della Città.
Vi chiedo adesso di essere calamite di tutte le forze positive e creative che ci sono nel nostro paese. Dobbiamo con tutte le nostre forze evitare che Sala governi, perché con Crocicchi c’è Sala e Bracciano rischia fortemente di arretrare al Medioevo! Non possiamo dimenticarci dei 10 milioni di debiti ereditati! Basta leggere i nomi nelle liste per capire il grande pericolo a cui andiamo incontro. Bracciano in cinque anni ha ricostruito le basi per volare sempre più alto. Abbiamo la possibilità di andare avanti! Presentiamoci a votare, non perdiamo questa occasione!”