Ieri sera, alla Sala Polifunzionale di Ladispoli,grande successo per il doppio appuntamento concertistico del V Summer Music Camp 2017

0
2104

Prosegue senza sosta questa grande operazione culturale dell’Associazione Massimo Freccia; nonostante il caldo inclemente, un pubblico attento, con tanti giovani, ha riempito il Polifunzionale accompagnando le varie performance concertistiche con un’interminabile serie di applausi.

Giunta alla quinta edizione, questa kermesse didattica e concertistica vede convogliare a Ladispoli giovani musicisti provenienti dalla Capitale e dalle Regioni vicine, oltre ai ragazzi dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia e i bambini dell’OgMF Junior. Creato dal violinista e direttore Massimo Bacci, questo progetto fortemente innovativo permette ai giovani artisti di condividere le esperienze sinfoniche, cameristiche e solistiche a stretto contatto di autorevoli professionisti e concertisti, dando loro la possibilità di poter gradualmente gestire l’impatto emotivocon il pubblico, in un contatto quasi quotidiano.

Alle ore 20, nell’ambito della rassegna “BACH Festival”, la violoncellista Rebecca Ciogli e i violinisti Chiara Ascenzo e Giorgio Galli hanno eseguito alcuni tempi dallaIII Suite per violoncello e la Seconda Partita in Re minore per violino.
Nel “Concerto delle 21” quattro capolavori solistici perfezionati nella prima settimana del Campus:
ha iniziato il violoncellista Lorenzo Muscolino con il Concerto per Violoncello e archi n.6 di Luigi Boccherini, seguito dal Concerto per Viola e orchestra di Joseph Schubert affidato alla violista Clara Costa;
la violoncellista Rebecca Ciogliha eseguito una delle pagine più toccanti del repertorio romantico, il Concerto per Violoncello e orchestra n. 1 di Camille Saint-Saens;
nel finale, la violinista Roberta Vainoha dominato il Concerto per Violino e orchestra di Antonin Dvorak, pagina tanto affascinante quanto ricca di passi virtuosistici.
Come tutti hanno potuto constatare, questi giovani concertisti hanno raggiunto una tale professionalità unita ad una fresca e solida musicalità che non smette mai di sorprendere. L’intenso impegno quotidiano nella prima settimana del Campus non poteva aver risultati più sorprendenti in repertori quanto mai impegnativi.
L’Orchestra giovanile Massimo Freccia, diretta da Massimo Bacci,ha accompagnato i suoi stessi componenti che si sono alternati nei ruoli solistici.
A settembre, nel Duomo di Pistoia, Massimo Bacci dirigerà l’OgMFin un grande concerto sinfonico nell’ambito degli eventidi “Pistoia Capitale della Cultura 2017”, con un programma che spazia dal Concerto per due trombe e Archi di Manfredini (illustre musicista pistoiese come il Maestro Massimo Freccia) al Nabucco di Verdi, a “Una notte sul Monte Calvo di Mussorgsky” e la Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” di Dvorak.
Prossimi appuntamenti concertistici il 20 – 21 – 22 – 23 luglio.
Per tutte le informazioni:
www.associazionemassimofreccia.it
e la pagina Facebook:Orchestra giovanile Massimo Freccia