UNINDUSTRIA: TRE SCUOLE LAZIALI PREMIATE ALLA GARA “EUREKA! FUNZIONA!

0
254
unindustria

Biazzo: “preparare il più possibile i giovani al mondo del lavoro”.

 Sono state tre le scuole del Lazio premiate in occasione dell’undicesima edizione di “Eureka! Funziona!”, un’importante iniziativa organizzata da Unindustria e promossa da Federmeccanica a livello nazionale, in collaborazione con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF) e l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), con l’obiettivo di stimolare nei ragazzi l’interesse verso la cultura scientifica e tecnologica, mettendo alla prova la loro creatività, le loro capacità manuali e l’attitudine al lavoro di gruppo.

Il tema scelto quest’anno è stata la “pneumatica” ed ha visto la partecipazione di oltre 140 bambini di 12 istituti scolastici di classi primarie del Lazio, con 28 giochi in gara presentati. Il Kit di lavoro, consegnato dalla Associazione alle scuole laziali, aderenti all’iniziativa, è stato quindi composto dei componenti necessari per poter progettare e costruire un giocattolo che per muoversi utilizzi, ad esempio, un motoriduttore, dischetti, asticelle di legno, ecc.

Unindustria crede fortemente nel progetto Eureka!Funziona! – ha commentato Giuseppe Biazzo Vicepresidente di Unindustria con delega al Capitale Umano e alla Cultura d’Impresa – e nella valorizzazione di iniziative di questo tipo, volte a promuovere l’orientamento alla cultura tecnica e scientifica, sin dai più piccoli e senza differenze di genere. Tra l’altro, in una logica di scenario più ampia, in cui le imprese sempre più necessitano di personale specializzato in possesso di soft and hard skills qualificate ed in continuo aggiornamento, Unindustria ritiene fondamentale promuovere l’adozione di politiche di orientamento scolastico coerenti con la domanda di competenze richieste dal mercato. Iniziative di questo tipo contribuiscono a formare e a preparare il più possibile i giovani al mondo del lavoro, intervenendo già nelle Scuole primarie”.

I ragazzi delle scuole del Lazio vincitrici (classe III A – IC Paolo Stefanelli con il gioco Aereo magico; classe IV A – IC Via Ormea con il gioco Labirinto spaziale e la classe V A – IC Fanelli – Marini con il gioco Zefiro), che si sono sfidati nella gara che si è tenuta presso Explora – Il Museo dei bambini di Roma – sono stati valutati da una giuria prevalentemente composta da imprenditori e manager del territorio laziale, presieduta da Giuseppe Biazzo Vicepresidente Unindustria con delega al Capitale Umano e alla Cultura di Impresa e Co-founder Orienta SpA; Claudia Castaldo, Head of Recruitment, Training, Organization & HR Development, Rheinmetall Italia SpA; Stefano Casula, Relazioni con l’Industria, Würth Srl; Enrico Coccoli, Direttore operativo, Vetreco Srl; Marco Peruzzi, Managing Director OMS – Officine Meccaniche Segni Srl; Anna Tiscioni, Referente Associazione per l’Insegnamento della Fisica; Riccardo Carsi, Studente ITS Meccatronico del Lazio; Chiara Lezzi, Studentessa ITS Meccatronico del Lazio; Luca Salvino, Studente ITS Meccatronico del Lazio.