IL SEGNO DEL MESE: SCORPIONE

0
165
scorpione

Oroscopo a cura di Pamela Stracci.

Caratteristiche
Segno fisso d’Acqua, dominato dal pianeta Marte, i nati sotto questo segno possono apparire in un primo momento timidi e riservati, rivelandosi poi molto passionali ed emotivi. Di frequente hanno successo nella vita sia sociale che lavorativa essendo capaci di un grande coraggio e di caparbietà nel raggiungere la meta prefissata. Generalmente sono tipi calmi ma se sottoposti a sollecitazioni e pressioni possono diventare inesorabili, spesso indomabili e difficilmente riescono a capire quando è il momento giusto di fermarsi. Se colpiti sono soggetti a sentimenti di ira, capaci di esplodere senza preavviso, pungendo e vendicandosi con il loro velenoso aculeo. Offendere uno Scorpione significa aspettarsi una contropartita, una punizione spesso escogitata in anticipo e nei minimi dettagli. Verso chi amano e stimano, sono capaci invece di donarsi totalmente e senza pretese in cambio. Personaggi famosi del segno sono: Charles Bronson, l’attore del film “Il giustiziere della Notte”, Scarlett Johansson la “Vedova Nera” dei film della Marvel, Roberto Benigni, Picasso, Monet, Pelè, Bud Spencer, Martin Lutero, Aldo Fabrizi, Sant’Agostino e Trilussa.

Mito e costellazione
Lo Scorpione è una costellazione nota sin dai tempi antichi: i Sumeri la chiamavano Girtab (oggi è così chiamata una delle stelle che ne compongono la coda). Nella mitologia greca Scorpius, enorme e velenoso, punse a morte il cacciatore Orione. L’animale, secondo una delle tante versioni, era stato mandato dalla dea Artemide accecata dall’ira perché l’uomo, che a lei non si era concesso, si era infatuato invece delle Pleiadi, le sette figlie della ninfa Pleione e Atlante. Subito dopo aver punto il giovane lo scorpione morì e Zeus pose i due personaggi tra le stelle ma in punti opposti nel cielo, in una eterna rincorsa. Il fedele cane di Orione, Sirio ululò e pianse per tre giorni per la sua morte fino a che Zeus infastidito decise di porre anche lui in cielo vicino al suo padrone. La costellazione astronomica dello Scorpione non è molto estesa ma è molto luminosa. Il cuore è rappresentato la stella rossa Antares, una stella doppia tra le più luminose del cielo.

Oroscopo 2020
Un anno incentrato sulla necessità di confermare il proprio ruolo ma anche di preservare gli obiettivi conquistati e raggiunti sino ad ora anche se non rappresentano completamente le aspettative ideali. Bisogna procedere un passo alla volta per guidare il cambiamento, sia nel lavoro in famiglia o nella vita sociale, senza strafare e senza essere irruenti. Dovete dotarvi di una buona dose di pazienza e di calma perché quest’anno i tempi dovranno maturarsi quasi da soli. L’autunno vede concretizzarsi molte aspettative, molte proposte diventeranno realtà durature e stabili. La fine dell’anno impone invece di tagliare i rami vecchi, di chiudere quelle situazioni che orami da tempo risultano sterili e che non possono più rifiorire: sarà l’inizio di una rinascita sia fisica che spirituale a patto però che il problema non risieda in voi stessi e nella durezza che, magari a causa di eventi passati, ha portato il vostro cuore ad intorpidirsi. In questo caso dovete lavorare per gettare alle spalle il rancore e la vendetta, sentimenti che se assecondati, porteranno chi vi è vicino ad allontanarsi e all’autoannullamento. In famiglia e in amore non ci saranno grandi cambiamenti ma attenzione ad una eccessiva protezione che non permette a chi vi sta accanto di crescere e conquistare la propria autonomia. Per i più giovani la fine dell’anno porterà facili entusiasmi e tanti progetti che subiranno però un arresto a dicembre: non lasciatevi ingannare, non perdete l’obiettivo di vista, sarà come caricare una balestra pronta a scoccare la sua freccia con il nuovo anno.

Oroscopo letterario
Per rimanere pungenti ma divertenti, “Le favole romanesche” di Trilussa saranno un valido aiuto per gli Scorpioni che vorranno non solo animare un simpatico convivio ma anche riflettere con aneddoti semplici ma penetranti sui grandi temi della vita e su piccoli dubbi personali.