Gli amici degli Aristogatti  a cura di Barbara e Cristina Civinini*

0
75
Locandina dell’iniziativa – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Locandina dell’iniziativa – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane

#AMAMIeBASTA

Loro si fidano di noi e ci regalano ogni giorno un amore incondizionato. Eppure ogni anno, con l’arrivo dell’estate, vengono abbandonati sulla strada, gettati come uno straccio vecchio, un balocco che non serve più. L’abbandono di animali e il randagismo sono sicuramente un dramma per i nostri amici a quattro zampe ma anche un concreto pericolo per gli utenti delle strade.

L’abbandono è un reato – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane
L’abbandono è un reato – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Chi abbandona un animale in strada non commette solo un reato (Legge 20 luglio 2004, n.189), punibile fino a un anno di arresto, ma potrebbe rendersi responsabile di un omicidio colposo. In Italia, infatti, ogni anno si registrano oltre 4000 incidenti stradali, anche mortali, causati da animali randagi. I cantonieri di ANAS, Azienda che gestisce 30 mila km di rete stradale e autostradale d’interesse nazionale, salvano ogni giorno moltissimi cani che ancora vengono abbandonati, garantendo la sicurezza loro e degli automobilisti. Per questo motivo, torna la campagna #AMAMIeBASTA di ANAS e LNDC,per la lotta contro l’abbandono degli animali domestici attraverso la sensibilizzazione sui canali social, sugli organi d’informazione e su RAI Isoradio 103,3 FM in vista dell’esodo estivo.

Logo della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Logo della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Dai dati rilevati sul territorio nazionale dal Ministero della Salute – spiega la Lega Nazionale per la Difesa del Cane (LNDC) – risulta, infatti, che in molte regioni, soprattutto del Sud, il fenomeno del randagismo ha raggiunto livelli drammatici ed è spesso fuori controllo. Cosa fare se s’incontra un cane abbandonato? Innanzitutto non girarsi dall’altra parte e ignorarlo, ma contattare immediatamente il numero verde Pronto ANAS 800841148 oppure le forze dell’ordine (Polizia stradale/Carabinieri/Polizie locali/Vigili del Fuoco) che sono gli organi preposti per legge a intervenire. Se si assiste direttamente all’abbandono di un animale, è bene cercare di prendere il numero di targa da segnalare alle autorità competenti per favorire l’individuazione dei colpevoli.

Insieme vale doppio – Fonte: ENPA
Insieme vale doppio – Fonte: ENPA

INSIEME VALE DOPPIO

L’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA) insieme a Hill’s Pet Nutrition – azienda leader nel settore del pet food – lancia un progetto solidale, sulla storica piattaforma Produzioni dal Basso (PDB), per dare a Lipari (Messina) un ambulatorio veterinario con tutte le attrezzature mediche necessarie e a basso impatto ambientale. PDB è la prima piattaforma di crowdfunding nata in Italia. Per ogni euro donato con Produzioni dal Basso, Hill’s raddoppierà la cifra. L’acquisto più oneroso è rappresentato dall’apparecchio radiologico che ha un costo di 22mila euro. Il Comune è intervenuto mettendo a disposizione i locali e le attrezzature di base.

ENPA con Hill’s – Fonte: ENPA

Naturalmente, spiega ENPA, del nuovo ambulatorio potranno usufruire anche i numerosi turisti che ogni anno scelgono l’isola per trascorrere la loro vacanza. Le Eolie sono isole in cui la carente azione contro il randagismo ha provocato un gran numero di cani randagi e di gatti liberi. Con l’istituzione della Sezione ENPA di Lipari, è cominciato il cambiamento. In questi anni grazie al programma Rete Solidale, ENPA ha già ha sterilizzato 190 cani e 950 gatti per un totale di 1.040 animali. Per contribuire all’ambulatorio: www.produzionidalbasso.com/project/sostieni-il-nuovo-ambulatorio-veterinario-di-lipari/.

 

Logo IoScelgoVeg – Fonte: Sito EssereAnimali
Logo IoScelgoVeg – Fonte: Sito EssereAnimali

IOSCELGOVEG

Mangiare frutta e verdura e bere molto aiuta il fisico ad affrontare bene le ondate di calore. Se, poi, siete vegani o vegetariani sul sito “IoScelgoVeg” – la piattaforma lanciata circa due anni fa dall’associazione no-profit EssereAnimali – è disponibile un motore di ricerca con i principali ristoranti dove potrete trovare il cibo giusto per voi. Per consultarlo è sufficiente digitare il nome della città o della regione: si aprirà una schermata con una mappa corredata dagli indirizzi di tutti i locali in esercizio, suddivisi tra vegani e vegetariani. Al progetto collaborano già più di 30 chef e food blogger con le loro ricette.

Cambiare è facile – Fonte: Sito EssereAnimali
Cambiare è facile – Fonte: Sito EssereAnimali

Se invece pensate che la scelta veg sia un passo troppo difficile potrete iniziare il percorso partendo dal LunedìVeg: un giorno della settimana in cui mangiare esclusivamente alimenti vegetali e rendere questa scelta parte della vostra routine. Solo in Italia, se tutta la popolazione iniziasse un percorso simile – spiega il sito – risparmieremmo la vita a quasi 100 milioni di animali, toglieremmo dalle falde acquifere quantità enormi di scarichi, risparmieremmo milioni di ettolitri di acqua e ridurremmo significativamente la produzione di gas serra. Oltre tutto con il LunedìVeg si possono scoprire alimenti poco conosciuti come il miglio, il farro e l’avena, oppure i semi di girasole, di lino e di sesamo. Vale la pena anche provare le bevande vegetali alternative al latte, sia di soia che di riso o di avena, molto invitanti e fresche. E se vi dicessero che ogni volta che vi sedete a tavola potreste contribuire a creare quel mondo migliore che tutti desideriamo? Quest’anno 250.000 persone in 193 paesi hanno aderito al “Veganuary”, un’iniziativa iniziata cinque anni fa per invitare le persone a intraprendere un’alimentazione vegan durante il primo mese dell’anno.

 Dati Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy 2018 – Fonte: Sito EssereAnimali

Dati Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy 2018 – Fonte: Sito EssereAnimali

I prodotti a base vegetale si diffondono sempre di più tra i non vegani, spiega il sito. In Italia, infatti, prosegue, il numero di persone che dichiarano di escludere completamente i prodotti di origine animale non è variato di molto negli ultimi anni, ma si ha invece una crescita sostenuta dei prodotti vegan (+7,4% tra giugno 2017 e giugno 2018).

Per consultare la guida ai ristoranti e hotel veg: https://www.ioscelgoveg.it/ristoranti/?search=

* ENPA Santa Marinella

Colonia felina del castello di Santa Severa

https://gliaristogatti.wordpress.com/

FB Gli Aristogatti di Santa Severa

santamarinella@enpa.org