CIOTOLE SEMPRE PIENE CON GLI AMICI CUCCIOLOTTI

0
397

Continua la grande donazione di cibo a favore degli animali con le figurine dei Cucciolotti. Con 8 bustine si riempie una ciotola per i meno fortunati che sono sempre di più, a causa degli abbandoni in costante aumento. ENPA torna sulla campagna antiabbandono dopo la morte orrenda di Piccolina gettata dal finestrino perché anziana a e malata.

I Rifugi dell’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA) sono sempre più affollati un po’ per la crescente pratica dell’abbandono, un po’ per il caro spesa. Così le ciotole piangono, ma grazie alla Campagna Amici Cucciolotti, fatta con la Pizzardi Editore, ci sono più chance per dare da mangiare ai poveri randagi affamati.  Del resto gli ultimi dati sull’abbandono rendono la gravità della situazione: sono lasciati al proprio destino circa 50.000 cani e oltre 80.000 gatti l’anno. Sono già molte le ciotole riempite dai supereroi amici dei pet, e andando sul sito dell’Ente è possibile osservare il famoso “Ciotolometro” che quantifica in tempo reale quante ciotole sono riusciti a riempire con le ormai famose figurine della Pizzardi.

figurine

Sono oltre 40 mila i trovatelli che ogni giorno vengono sfamati dai fantastici volontari della protezione animali. Dunque, quando viene aperta una bustina di figurine, è come se ci si prendesse cura di un cucciolo, proprio come fanno i volontari ogni giorno con amore, passione, orgoglio e soddisfazione. Lo storico Ente, fondato dall’Eroe dei Due Mondi, ama ricordare una massima del grande Chalie Chaplin: “Chi alimenta un animale affamato alimenta la sua propria anima”.  Riempire le ciotole però non è l’unico modo di aiutare i più sfortunati. Durante le feste di Pasqua, ENPA è tornata a lanciare un appello contro gli abbandoni proprio dal rifugio di Ponzano, territorio che è stato protagonista dell’orribile episodio di Piccolina, cagnolina di 18 anni lanciata dal finestrino, perché anziana e bisognosa di molte cure, proprio dal padre della sua padroncina, che l’ha poi denunciato pubblicamente sui social.

E poi c’è l’adozione di questi poveri sventurati, spesso gettati via come oggetti che non servono più. Recentemente ENPA insieme a TBWA\Italia ha lanciato la campagna “Imperfetti cercasi”. Una campagna che non solo inaugura la nuova collaborazione con TBWA\Italia azienda del gruppo TBWA Worldwide, una delle agenzie pubblicitarie più importanti del mondo ma lancia anche un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA, e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. L’Ente tiene a rimarcare che sempre per il principio di adozione diretta, responsabile e consapevole si avvale della collaborazione di veterinari comportamentalisti e di educatori cinofili che valutano la personalità e l’indice di sicurezza dell’animale per delinearne il profilo. Questo consente di proporlo a una famiglia che abbia a sua volta le caratteristiche più idonee per accogliere l’animale con quelle specificità. Questa pratica, prosegue ENPA, non intende limitare le richieste, ma è un segno di grande serietà. Adottare diventa così un grande atto di amore, semplice e genuino, che porta beneficio non solo all’animale, ma soprattutto al cuore, e alla vita, di chi compie questo gesto meraviglioso, spiega l’Ente.

E poi, come sosteneva Anatole France, premio Nobel per la letteratura, “fino a quando non hai amato un animale, una parte della tua anima sarà sempre senza luce”.

Rubrica a cura di Barbara e Cristina Civinini

Colonia felina del castello di Santa Severa https://gliaristogatti.wordpress.com

 DIDE

Il Ciotolometro ENPA

Le figurine che salvano gli animali Pizzardi Editore

Piccolina, la cagnolina anziana gettata dal finestrino ENPA

Locandina “Imperfetti cercasi” ENPA

La campagna “Imperfetti cercasi” inaugura la collaborazione fra ENPA e TBWA Italia Sito TBWA