Padel, esordio internazionale per la squadra vaticana

0
165

Si parte il 27 aprile a Roma contro San Marino.

Una partita amichevole che apre una stagione piena di appuntamenti per Vatican Padel (tra cui gli Europei a luglio a Cagliari e i Campionati dei Piccoli Stati d’Europa dal 22 al 24 agosto in Lussemburgo). Il debutto internazionale per la squadra vaticana di padel è in programma sabato 27 aprile a Roma, contro San Marino: alle ore 14.30, sarà il campo del Villa Pamphili padel club il palcoscenico dell’atteso esordio.

Nell’ambito di Athletica Vaticana, Vatican Padel fa parte della Federazione internazionale padel. E proprio nello stile dell’Associazione ufficiale della Santa Sede, agli impegni di carattere internazionale – rilanciando la visione sportiva fraterna solidale e inclusiva proposta da Papa Francesco – si aggiungono le tante iniziative che coinvolgono, attraverso uno sport popolare come il padel, le persone più fragili e con disabilità.

Tra i progetti di Vatican Padel ci sono tornei con obiettivi solidali e l’esperienza del “padel mixto” che vede in campo, l’uno accanto all’altro, giocatori con e senza disabilità fisica.

Nell’ambito del programma di «Sports Diplomacy» del Dipartimento di Stato di Washington, Athletica Vaticana ha anche dato vita, nel novembre 2023, con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America presso la Santa Sede a partite che hanno visto insieme su un campo di padel, ragazzi con autismo, con sindrome di Down e non udenti, persone povere accolte dalla Caritas, giovani delle periferie romane, diplomatici e due campioni statunitensi venuti appositamente per sostenere il progetto.

«Il ‘fenomeno padel’ è un’opportunità di incontri per costruire legami di amicizia e solidarietà tra le persone, nello spirito di ‘squadrà e facendo in modo che nessuno sia escluso o resti indietro» spiega Alessandra Turco, direttore della Federazione vaticana.

Una linea sportiva condivisa e sostenuta dalla Federazione Internazionale, presieduta da Luigi Carraro, e nel vivace mondo del padel. Nell’ambito della Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace, indetta dalle Nazioni Unite, lo scorso 7 aprile Vatican Padel ha accolto in Vaticano Fernando Belasteguin, argentino, una vera e propria leggenda, per 16 anni consecutivi numero 1 nel ranking mondiale, considerato il più forte giocatore di tutti i tempi: «La presenza ufficiale della Federazione vaticana nel mondo del padel è importante proprio perché richiama valori fondamentali come la solidarietà e l’inclusione attraverso lo sport e, soprattutto, attraverso una disciplina popolare come il padel». In particolare, Belasteguin ha incoraggiato «l’impegno a far giocare ragazze e ragazzi con disabilità e le persone più fragili», mettendosi a disposizione per le prossime iniziative.