DA CAPITALE DELLA CULTURA A CAPITALE DELLA SATIRA…

0
432
cerveteri

FORSE A QUESTO NUOVO TITOLO ASPIRAVA CHI HA SUGGERITO L’IDEA DI QUELL’ALBERO DI NATALE FATTO ERIGERE IN PIAZZA ALDO MORO DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE È STATO OGGETTO DI “SBEFFEGGIAMENTI” DEI CITTADINI E DELLA STAMPA.

Di Toni Moretti

Nel corso dell’ultimo “patetico incontro” che l’amministrazione comunale ha tenuto con i commercianti, il sindaco Elena Gubetti ha pronunciato quelle che con pacata ironia potrebbero oggi definirsi ‘le ultime parole famose’: “Quest’anno il bilancio comunale non sarà intaccato dalle spese per le luminarie e l’albero di Natale. I soldi che si risparmieranno saranno devoluti alle famiglie bisognose”.
Buona iniziativa. Bisognava soltanto vigilare affinché le famiglie in questione non fossero le stesse che hanno a suo tempo usufruito dei “buoni spesa”, si ricorderà lo scandalo dei beneficiari proprietari di SUV.
Ma ecco che a distanza di neanche due settimane, non solo in piazza Aldo Moro ma in tutte le piazze delle frazioni di Cerveteri: Sasso, Valcanneto e Tre Casette , viene inaugurato un Albero di Natale con tanto di promozione e propaganda delle manifestazioni inaugurali dove il Sindaco non mancava mai. Per trovare una spiegazione a tanta incoerenza bisogna ricorrere per forza alla fantasia, e non ce ne vuole tanta per sviluppare delle ipotesi plausibili. Vi immaginate voi il sindaco che non è più sindaco che si candida al consiglio Regionale e fa passare ai suoi cittadini il Natale al buio?Lui che per il loro bene si trova persino rinviato a giudizio per corruzione. E allora si farà l’albero e non solo a Cerveteri città ma dappertutto. Si obietterà: – Ma così lo pagheranno le famiglie bisognose alle quali erano stati promessi quei denari – E la risposta sarà stata in perfetto stile pascucciano: – E saranno contenti. In fondo non si sono pagati il “lungomare”!? Avete visto e sarà un nostro punto di forza per la campagna elettorale Regionale.– E così fu. Tutto continua in perfetta “continuità”. Laconico il commento della Gubetti verso chi ha criticato quel terrificante obbrobrio di piazza Aldo Moro: –questi cittadini di Cerveteri non sono mai contenti!