BUCHE SULLE STRADE: CHI PAGA E COME?

0
237
buche

Come comportarsi quando si è vittime di infortunio causato dalle buche presenti in strada. I consigli per essere risarciti.

L’errore è quello di andare via, munirsi di pazienza ed attendere le autorità che possano certificare l’accaduto. Chiamare qualcuno che posso testimoniare l’incidente. Fotografare eventuale danni subiti se si è alla guida di uno scooter. Recarsi al pronto soccorso per certificare i danni alla persona derivanti dalla caduta. L’ente a cui rivolgere la denuncia è il comune di appartenenza. Poi vengono coinvolte le assicurazioni, i tempi sono lunghi ma sono diritti verso i quali non si deve abdicare. Non rinunciare ai propri diritti in caso di incidente dovuto al manto stradale non integro.

Questa la lista dei comportamenti da non sottovalutare se si desidera essere risarciti per una caduta dovuta alle tante buche in strada. C’è stato un cambio anche nella giurisprudenza, una volta per essere risarciti doveva esserci un’insidia, ovvero la buca doveva essere nascosta, trarre in inganno il pedone, oggi vista la drammatica situazione stradale, è importante fotografare il luogo. Basta lo smartphone a disposizione per immortalare e far verbalizzare la situazione in cui ci siamo trovati. L’errore più frequente è quello di allontanarsi e pensarci il giorno successivo. Attendere l’arrivo dei vigili urbani e successivamente recarsi in pronto soccorso per ottenere un referto è fondamentale. O da un meccanico per far quantificare i danni subiti se, alla guida di uno scooter o dell’auto. Infine, anche se tempi sembrano essere infiniti, arriva il risarcimento.