Non è L’Ortica salita sul carro. Sono altri che sono scesi e non lo accettano

0
2587

Ci dispiace dover sprecare spazio sul nostro sito per occuparci di stolti.

Purtroppo, però, quello che è accaduto nelle ultime 24 ore è talmente grave che non possiamo esimerci dal chiarire alcuni concetti. Vero è che gli stolti, essendo stolti, difficilmente capiranno il messaggio, ma lo dobbiamo ai nostri lettori. La storia è molto semplice: ieri mattina abbiamo pubblicato on line l’intervista al coordinatore del Codacons, Angelo Bernabei, che ha espresso il proprio parere sulla recente installazione del ponte sul fosso Sanguinara a Ladispoli, affermando che l’amministrazione del sindaco Grando stava realizzando in 5 mesi quanto la precedente Giunta Paliotta non era stata capace di fare in 5 anni. Un parere che si può condividere o meno, ma che ha generato insulti ed offese sui social e ad altro livello sia ne confronti di Bernabei che del nostro giornale.

Fermo restando che tutti coloro che hanno esagerato saranno denunciati per diffamazione, chiariamo una volta per tutte alcuni punti.

L’Ortica non è salita sul carro di nessuno.

L’Ortica non fa politica.

L’Ortica se ne infischia del colore politico di chi governa perchè un somaro, sia di Destra, che di Sinistra, sempre un somaro resta.

L’Ortica racconta ai lettori soltanto i fatti che sono sotto gli occhi di tutti.

Ed a Ladispoli, piaccia o non piaccia, la realtà dei fatti racconta che alcune decisioni sono state assunte dall’amministrazione attuale dopo anni di paura ed immobilismo. Sappiamo che la verità fa male, ma non è colpa del nostro giornale se:

La vecchia Giunta diceva che fosse impossibile rimuovere  varchi da viale Italia e quella attuale li ha demoliti

La vecchia Giunta diceva che fosse impossibile aprire il ponte sul Sanguinara da dieci anni, quella attuale lo ha realizzato

La vecchia Giunta diceva che fosse impossibile eliminare la situazione di pericolo con strada dissestata ed alberi davanti alla scuola Melone, quella attuale li ha abbattuti, ricostruendo il marciapiede

La vecchia Giunta diceva che fosse impossibile trovare da 4 anni i soldi per potare gli alberi delle strade del centro di Ladispoli, quella attuale ha iniziato a farlo in via Palermo, via Fiume e via Lazio.

E questi sono fatti concreti e non politica.

Un consiglio: evitate di sparare a zero su L’Ortica, non è colpa del nostro giornale se qualcuno ha perduto le elezioni ed altri sono dovuti scendere dal carro dopo 20 anni.

Diamo atto al Pd di Ladispoli di aver diffuso un comunicato che stempera le polemiche, invitiamo la nuova e giovane segreteria a tenere a bada pasdaran, pretoriani e leoni della tastiera e degli sms. Ed a mantenere un corretto rapporto con la stampa.

L’Ortica non fa politica, non è un organo di partito, non lo era per la vecchia amministrazione, non lo sarà per quella nuova.

I nostri padroni sovrani sono loro i lettori. Da 20 anni.