SPIRAGLI SUL GALLI: «PRESTO APRIREMO LO STADIO, I LAVORI SONO QUASI ULTIMATI»

0
101
stadio Galli

LE RASSICURAZIONI DI ANDREA LUPI, PRESIDENTE DEL CERVETERI.

L’attesa è finita direbbe. Lo stadio Galli di Cerveteri è destinato a breve a spalancare nuovamente i cancelli. Continuano senza sosta i lavori per la risistemazione dell’impianto sportivo. Del resto lo aveva promesso ai tifosi la nuova proprietà e il presidente Andrea Lupi è stato di parola. La struttura non è aperta al pubblico ormai da tanti mesi ma a breve la situazione dovrebbe finalmente risolversi. «Confidiamo che entro due settimane ma forse anche prima- spiega il presidente Andrea Lupi – ci vengano rilasciati tutti i permessi. Noi abbiamo fatto il possibile, lavorando ogni giorno per rimettere in sesto la struttura. Chiedo scusa ai tifosi e ringrazio gli sponsor, le aziende di Cerveteri e non solo che ci stanno dando molta fiducia. Noi come loro ci mettiamo del nostro, vogliamo riconsegnare la casa del calcio alla gente, a tutte le famiglie che vogliono assistere alle gare dei propri figli». Era arrivato come un fulmine a ciel sereno lo stop imposto dalla Questura proprio per carenze strutturali. La nuova dirigenza si è ritrovata a dover metter mano ad una situazione problematica per ottenere l’agibilità della tribuna. «Non è stato necessario solo agire sulla tribuna – ammette Lupi – ma è stato sistemato l’impianto elettrico e quello idrico. Abbiamo realizzato il bagno per disabili e ristrutturato quello che c’era. Sono stati creati degli accessi anche per diversamente abili affinché lo stadio sia fruibile per tutti e sia sicuro per le famiglie che vengono ad assistere a gare e allenamenti dei figli. Abbiamo eliminato la boscaglia, oltre a riqualificare un po’ l’ambiente in generale. Siamo in dirittura d’arrivo e speriamo di avere il Galli pieno».