Le Neurochirurgie laziali sabato 2 dicembre a Cerveteri

0
1471
Il professor Visocchi

Sabato al Granarone l’incontro per la condivisione critica delle sfide chirurgiche, promosso dal professor Massimiliano Visocchidi Alberto Sava

Sabato 2 dicembre in aula consiliare dalle ore 9 alle ore 13, con il patrocinio del Comune di Cerveteri si svolgerà la consueta riunione semestrale dei neurochirurghi del Lazio per affrontare, in uno spirito di condivisione critica, la disamina delle delusioni e dei dispiaceri  che sono occorsi o possono proporsidurante la pratica professionale neurochirurgica negli ospedali e delle università più accreditate del Lazio. Nella nota che segueil nostro concittadino professor Massimiliano Visocchi afferma che: “Come è noto la Neurochirurgia è una branca della chirurgia specialistica affascinante e ricca di successi ma anche complessa e rischiosa, talvolta associata a decorsi che si desidererebbe fossero più brevi e privi di complicanze che, anche se raramente, sono per lo più inevitabili. Infatti il cervello ed il midollo spinale sono degli agglomerati ordinati e complessi di fibre sensitive e motorie che regolano tutta la nostra vita sia di giorno che di notte quando dormiamo.La sede storica di questi incontri fu tradizionalmente   identificata a Ceri dove l’iniziativa venne alla luce alcuni lustri i (Incontri dei Neurochirurghi laziali di Ceri) ma è dal 2016 che essa  si è spostata  a Cerveteri inizialmente a Palazzo Ruspoli poi, in aula consiliare al Granarone.Tredici i anni fa-conclude il professor Visocchi-Cerveteri veniva insignita dall’Unesco del titolo prestigioso di Patrimonio Mondiale dell’Umanità ed a ragione, l’unicità di questo luogo è stata ricondotta ad  un ambito unicamente archeologico, artistico e  storico”. Da qualche anno però, con le sempre più frequenti   iniziative del prof Visocchi, Neurochirurgo  dell’Università Cattolica di Roma, Policlinico Gemelli, la Città di  Cerveteri si è rilanciata come patrimonio della Cultura non solo storica ma anche moderna, non solo classica ma anche scientifica. Infatti sono stati molti i temi scientifici che hanno visto la luce a Cerveteri come  il Progetto di  un Centro di Eccellenza in Neuroscienze (anno 2007), le giornate di Neuroncologia (anno 2010) e di  Neurochirurgia  (anno 2011),  unitamente al   Congresso Mondiale di Neurochirurgia Ricostruttiva (ISRN Settembre 12-14 2015), tutte ospitate dal Palazzo Ruspoli e con il patrocinio del Comune di Cerveteri appunto. Anche quest’anno  il meeting,  volutamente denominato: ‘‘Riunione Neurochirurgie Laziali’’ èstato organizzato dai proff Massimiliano Visocchi (consigliere della Società Italiana di Neurochirurgia) ed  Alberto Delitala (pastpresident della Società Italiana di Neurochirurgia)  e vedrà come Presidenti /Moderatori il prof. Alessandro Olivi (Direttore della Neurochirurgia dell’Università Cattolica S Cuore Policlinico Gemelli ) e del prof Roberto Delfini (Direttore della Neurochirurgia della Sapienza di Roma. A questa iniziativa  parteciperà la gran parte dei Neurochirurghi di Roma e del Lazioe come di consueto si assisterà ad  uno scambio e condivisione di esperienze su casi ed interventi  “challenging” cioè di confine come appunto sono in Medicina  tutte le sfide chirurgiche. Come lo rifarei ? In che cosa ho sbagliato? L’indicazione all’intervento era giustificata oppure esagerata? Posso migliorare qualcosa di più oltre che le mie competenze chirurgiche? Queste saranno le semplici domande che i medici si porranno per una sempre maggiore difesa e tutela della salute del malato e per una crescita professionale che, comunque a livello internazionale viene stimata tra le più significative al mondo.